Scappano con l'auto comprata e non pagata, nei guai due fratelli di Treviso

Treviso. Due fratelli trevigiani e un complice tentano di fuggire con l'Audi A4 presa a Mestre. Intercettati a Villabona

TREVISO. Scappano con l’auto appena comprata e non pagata. Ieri pomeriggio intorno alle ore 17, gli uomini del reparto prevenzione crimine hanno ricevuto una segnalazione dalla sala operativa relativa al furto di un’autovettura Audi A4, ad opera di tre persone, due uomini ed una donna.

Qualche giorno prima due di loro, due fratelli della provincia di Treviso, avevano preso contatti con il legittimo proprietario della macchina che voleva venderla. Raggiunto un accordo si sono dati appuntamento presso una agenzia di disbrigo pratiche sita in via Ca’ Rossa a Mestre.

I presunti acquirenti si sono presentati con una terza persona, un cittadino nordafricano, chiedendo che l’automobile venisse intestata a lui. Portate a termine le procedure burocratiche, i tre sono saliti velocemente a bordo dell’Audi e si sono dati alla fuga, senza corrispondere il dovuto alla controparte. Avvisata immediatamente la polizia, gli uomini del reparto prevenzione crimine si sono diretti, su indicazioni della sala operativa, verso la tangenziale di Mestre, direzione di Padova, alla ricerca dell’auto rubata, che è stata intercettata all’altezza della barriera autostradale di Villabona.

L’automobile è stata bloccata e sottoposta a controllo: alla guida T.A. 35 anni marocchino, a bordo con lui F.M. un uomo di 41 anni e F.S. una donna di 47 anni, fratelli, della provincia di Treviso. I tre, sono stati condotti in Questura e deferiti in stato di libertà per il reato di Insolvenza fraudolenta in concorso.

Zuppetta di sedano rapa, mela verde, quinoa, mandorle e cavolo nero

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi