Infarto nei campi Muore pensionato di Refrontolo

Refrontolo. È mancato improvvisamente ieri pomeriggio Pietro Pasquali, classe 1938, pensionato di Refrontolo che si prendeva cura di alcuni terreni in via Mire

REFRONTOLO. Come faceva quasi ogni giorno, anche ieri era uscito in campagna per svolgere qualche lavoretto nei campi, ma stavolta un attacco cardiaco gli è costato la vita. È mancato improvvisamente ieri pomeriggio Pietro Pasquali, classe 1938, pensionato di Refrontolo che si prendeva cura di alcuni terreni in via Mire, a pochi passi dal parco giochi del paese.

E proprio in via Mire, ieri pomeriggio, lo hanno trovato - già privo di vita, all’interno di un appezzamento di proprietà - i familiari, che pure si sono affrettati a chiamare i soccorsi.

L’ambulanza del Suem è arrivata poco dopo, ma i tentativi di rianimazione dell’uomo sono purtroppo risultati vani. All’inizio erano stati allertati anche i carabinieri, ma è stata accertato subito che si trattava di una morte naturale: l’anziano soffriva di una serie di patologie pregresse, forse uno sforzo gli è stato fatale.

Pasquali era molto conosciuto a Refrontolo, negli anni scorsi aveva lavorato alla Falegnameria Lot. In tanti hanno fatto arrivare fin da ieri messaggi di solidarietà alla famiglia, che si è chiusa nel massimo riserbo. Nelle prossime ore sarà fissata la data dei funerali.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Atlante, il capodoglio resiliente: sopravvissuto alla scontro con un'elica

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi