I carabinieri ordinano lo sgombero all'uomo che protesta davanti a Veneto Banca

Montebelluna, è il rumeno che dal 24 dicembre ha parcheggiato la sua auto davanti alla sede della ex banca popolare. Zona transennata, molti curiosi

MONTEBELLUNA. Dalle 5 e mezzo di stamane i carabinieri stanno cercando di rimuovere il risparmiatore rumeno che dal 24 dicembre ha parcheggiato la sua davanti alla sede storica di Veneto Banca a Montebelluna. La situazione appare di stallo e diverse persone si sono radunate davanti alla banca in attesa di una rimozione. La zona è stata transennata. Molto curiosi intorno. 

Montebelluna. Blitz dei carabinieri a Veneto Banca: ordinato lo sgombero dell'uomo che protesta

Sul posto anche il carro attrezzi per rimuovere l'auto del risparmiatore che protesta. 

Martin Haralambie, questo il nome del risparmiatore di Veneto Banca che reclama la restituzione di oltre 110 mila euro azzerati dalla svalutazione delle azioni. Haralambie, 59 anni, residente nel Padovano e invalido per un incidente sul lavoro, vive da quasi un mese all'interno della sua autovettura ed è stato raggiunto da un ordine di sequestro preventivo firmato dal Gip di Treviso in seguito ad una denuncia querela di Intesa Sanpaolo, nuovo proprietario della rete della ex Veneto Banca, per occupazione e violenza privata.

All'uomo, nei giorni scorsi, in più occasione era stata portata la solidarietà direttamente da don Enrico Torta, sacerdote veneziano coordinatore di una serie di associazioni di risparmiatori azzerati delle ex banche popolari venete.

Video del giorno

Calcio, prima categoria Piemonte: allenatore rifila un pugno all'arbitro in campo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi