In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Paura a Olmi, canna fumaria e tetto a fuoco nella notte

SAN BIAGIO. Attimi di paura, giovedì notte, in via Bagnon a San Biagio di Callalta dove una canna fumaria è andata a fuoco e le fiamme hanno successivamente intaccato anche una piccola porzione del...

1 minuto di lettura
SAN BIAGIO. Attimi di paura, giovedì notte, in via Bagnon a San Biagio di Callalta dove una canna fumaria è andata a fuoco e le fiamme hanno successivamente intaccato anche una piccola porzione del tetto. Fortunatamente il tempestivo allarme lanciato dai proprietari di casa ed il successivo intervento dei vigili del fuoco hanno contribuito a circoscrivere l’incendio e a limitare i danni.

L’allarme alla centrale operativa dei vigili del fuoco di Treviso è arrivato poco dopo le 23 di giovedì notte. È stato il fumo che usciva copioso dal tetto dell’abitazione ad allertare la famiglia che abita al civico 34 di via Bagnon, la strada che collega Spercenigo a San Martino. Ad alimentare l’incendio è stato anche il rivestimento in legno del sottotetto. Sul posto sono successivamente confluite due squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Treviso che hanno provveduto a spegnere il fuoco che aveva interessato la canna fumaria ed il tetto dell’abitazione. I vigili del fuoco sono rimasti sul posto fino a quasi l’una e mezza della notte di ieri. Sono state necessarie oltre due ore per spegnere le fiamme ma soprattutto per mettere in sicurezza il tetto danneggiato, seppur non gravemente tanto che non è stato nemmeno necessario l’evacuazione e l’abitazione è rimasta agibile.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.
I commenti dei lettori