Referendum Veneto, esposto in Prefettura a Treviso per pubblicità ingannevole

L'esposto alla prefettura di Treviso è stato presentato dalla senatrice Laura Puppato. Ha chiesto un intervento urgente "al fine di far cessare la diffusione di materiali sia on line che tramite affissione o volantinaggio di propaganda elettorale manifestamente fuorviante"

TREVISO. Un esposto alla Prefettura di Treviso per l'ipotesi di "propaganda elettorale ingannevole" in relazione ad alcune locandine inerenti il referendum sulla maggiore autonomia del Veneto, previsto il 22 ottobre, stato presentato dalla senatrice Dem Laura Puppato.

"Da settimane - spiega la parlamentare - sono presenti sul sito internet www.autonomiaveneto.org, creato per pubblicizzare il referendum sull'autonomia del Veneto, oltre che nei gazebo della Lega Nord volantini esortanti al voto favorevole con motivazioni del tutto inverosimili, ad esempio: 'Perchè tutela e giustizia saranno più veloci ed efficienti' o 'Perchè la mia regione potra' aiutarmi a trovare un lavoro dopo la laurea'". "Due ipotesi inesistenti - afferma Puppato - solo propaganda elettorale ingannevole".

Nell'esposto Puppato sottolinea che "Giustizia e Sicurezza non rientreranno mai nelle competenze della Regione, similmente riguardo alle opportunit di impiego, la Regione gi ora si occupa di formazione e favorisce percorsi di inserimento lavorativi tramite Veneto Lavoro, che fornisce servizi di orientamento e formazione".

Per questo la senatrice democratica ha chiesto al Prefetto di Treviso un intervento urgente "al fine di far cessare la diffusione di materiali sia on line che tramite affissione o volantinaggio di propaganda elettorale manifestamente fuorviante". 

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi