In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Convegno per i malati oncologici

A Treviso incontro dell’Usl 2 sull’approccio alle diagnosi di tumore

1 minuto di lettura
Giovedì 21 settembre Treviso celebra la seconda Giornata Mondiale della Psico-Oncologia, una branca della psicologia nata per affiancare i pazienti che vivono la battaglia contro il cancro. La ricorrenza sarà abbinata a un convegno ospitato a palazzo dei Trecento dal titolo “I bisogni psico sociali dei pazienti e dei loro caregivers”. Appuntamento alle 17 con la partecipazione di medici e la testimonianza di persone che sono state pazienti oncologici. La tavola rotonda metterà in luce le principali difficoltà vissute dopo la diagnosi di cancro, un evento che cambia la vita, può generare stress, stati depressivi, panico e angoscia. Seguendo un percorso di Psico-Oncologia si possono ricevere ascolto e aiuto concreto per affrontare al meglio la terapia.

Dopo il saluto del sindaco Giovanni Manildo, l’intervento del direttore generale dell’Usl 2 Francesco Benazzi. A seguire le relazioni del dottor Gerardo Favaretto, direttore del dipartimento di Salute Mentale e della collega Maddalena Tomas, direttore del servizio di Psiconcologia Ospedaliera. Seguiranno le esperienze di operatori, pazienti e familiari, le incursioni musicali di Marco e tante storie di uomini e donne. Tra gli interventi più attesi, la relazione della Società Italiana di Psiconcologia del Veneto, il racconto dei gruppi Familiarizzando, Mindfulness e dei corsisti che hanno aderito ai laboratori di scrittura autobiografica condotti da Luca Pinzi. Particolarmente toccante “La storia di Valeria quando il medico è dall’altra parte”, un momento di riflessione sul rapporto tra medico e paziente e sull’importanza dell’umanizzazione del percorso di cura. (v.c.)

I commenti dei lettori