Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Terre di atleti e Prosecco «Del Piero è testimonial»

La visita dei commissari per la candidatura del Coneglianese a città sportiva europea Sono stati esaminati gli impianti. Il dossier di Chies: «Sarà un volano per l’economia»

CONEGLIANO. I commissari di Aces Europe Italia in questi giorni sono nel Coneglianese, per la candidatura del territorio a Comunità europea dello sport 2018. Ieri gli osservatori hanno fatto visita alle strutture in città, in particolare alla Zoppas Arena e alla palestra Stadio, e quindi hanno avuto un incontro in municipio con il sindaco Fabio Chies ed i rappresentanti dei Comuni di Codognè, Gaiarine, Godega di Sant'Urbano, Mareno di Piave, Orsago, San Fior, Santa Lucia di Piave, San Vendem ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CONEGLIANO. I commissari di Aces Europe Italia in questi giorni sono nel Coneglianese, per la candidatura del territorio a Comunità europea dello sport 2018. Ieri gli osservatori hanno fatto visita alle strutture in città, in particolare alla Zoppas Arena e alla palestra Stadio, e quindi hanno avuto un incontro in municipio con il sindaco Fabio Chies ed i rappresentanti dei Comuni di Codognè, Gaiarine, Godega di Sant'Urbano, Mareno di Piave, Orsago, San Fior, Santa Lucia di Piave, San Vendemiano, Susegana e Vazzola. L’obiettivo è far diventare lo sport anche volano per l’economia e attrarre finanziamenti e capitali. «Con il raggiungimento del traguardo di Comunità Europea dello Sport sarà possibile l’ampliamento e la programmazione di importanti iniziative che avranno come comun denominatore il binomio Prosecco e sport, e l’arte del “buon vivere” ad essi associata: si creerà in questo modo tra i cittadini un forte sentimento identitario – questa è la conclusione del dossier che è stato sottoposto ai commissari - i diversi Comuni promuoveranno direttamente attività e manifestazioni di diverso livello, che consisteranno in: realizzazione di seminari e workshop; creazione di eventi ad hoc per la promozione di iniziative a sostegno di disabili, anziani e bambini; consolidamento delle relazioni con le realtà sportive presenti nel territorio». Sono 38 i Comuni trevigiani e pordenonesi, con capofila Vittorio Veneto e il sostegno dei Consorzi del Prosecco Docg e Doc, che nei mesi scorsi hanno lanciato la sfida perché il territorio acquisisca il titolo di “Comunità europea dello sport”. La candidatura è stata ribattezzata “Terre del Prosecco”. Tra gli sportivi invididuati come testimonial c’è Alessandro Del Piero. A Conegliano la delegazione formata da cinque commissari è stata guidata dal presidente di Ace Europe, Gian Francesco Lupattelli. A fare gli onori di casa sono stati il sindaco Fabio Chies e l’assessore allo sport, Christian Boscariol. «Dobbiamo fare in modo che il brand del Prosecco diventi brand del territorio – ha detto il primo cittadino di Conegliano - questa iniziativa dimostra come debbano essere messi da parte i campanilismi e vada fatta squadra tra enti». Anche oggi i commissari svolgeranno un tour nelle strutture sportive della zona. Entro il 15 ottobre la commissione comunicherà l’esito della valutazione. In caso di risultato positivo vi sarà una cerimonia al Coni a Roma ed un galà di Aces Europe nella sede del Parlamento di Bruxelles, con la consegna del riconoscimento. Per il 2018 Bassano del Grappa è già stata riconosciuta come Città europea dello Sport.

Diego Bortolotto