Oggi a Cison la marcia contro i pesticidi del Prosecco

Alle 10.30 il corteo contro l’uso dei diserbanti in agricoltura, polemiche su orari e percorso

CISON. È atteso anche Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico, oggi alla marcia "Marcia stop pesticidi" a Cison di Valmarino. Ma anche il M5S sarà presente, con il deputato Federico D’Incà che ha annunciato la sua adesione, con Simone Scarabel, consigliere regionale pentastellato. L'appuntamento organizzato dal Comitato Stop Pesticidi di Treviso e Belluno, da molte associazioni a tutela della salute e dai tantissimi altri comitati “no pesticidi” e “no pirogassificatori”, ha avuto anche il patrocinio del Comune di Revine Lago. Il programma prevede la partenza dalla rotatoria di ingresso a Cison alle 10.30 e la continuazione del corteo lungo la provinciale in direzione Follina.

Il serpentone che pacificamente si snoderà lungo alcune vie nel cuore dei Comuni della Docg del Prosecco, fiore all'occhiello della produzione vinicola legata alle colline candidate Unesco, protesterà contro l'uso di sostanze chimiche nocive in agricoltura. «Milioni di persone in tutto il mondo - affermano gli organizzatori - sono quotidianamente esposte ai pericoli provocati dall'uso di pesticidi e diserbanti in agricoltura. È scientificamente provato che queste sostanze chimiche possono contribuire al sorgere di diverse forme tumorali e alterare il sistema endocrino, con il conseguente aumento delle patologie correlate». I partecipanti chiederanno al Governo l'introduzione del divieto di uso del glifosate in agricoltura, nonché maggiori tutele e controlli sul territorio. «Facciamo appello - concludono i promotori - a tutti i cittadini, associazioni e gruppi per marciare uniti in difesa della nostra terra e della salute pubblica».

Ieri il comunicato di Federico D’Incà e Simone Scarabel (M5S): «Abbiamo deciso di aderire alla manifestazione organizzata dal comitato “Marcia Stop Pesticidi” e di camminare da Cison a Follina a fianco di tutti quei cittadini che chiedono tutele e garanzie per la loro salute. Il M5S da sempre si è schierato contro l’abuso dei pesticidi in agricoltura: è fondamentale di fatto che gli enti deputati tengano monitorata la situazione in cui versano i nostri territori e, al contempo, che siano reperiti i fondi necessari volti alla ricerca per sviluppare e potenziare sempre di più l’agricoltura biologica» proseguono i due esponenti pentastellati. Ed è polemica, da parte del consigliere regionale Zanoni (Pd), sul cambio di percorso deciso in extremis dal Comune di Follina: «Il sindaco di Follina col pretesto della “sicurezza dei partecipanti e utenti della strada” solo oggi ha comunicato di voler dirottare il percorso della marcia in vie secondarie e nascoste, tra l’altro con ostacoli per la percorrenza dei disabili in carrozzina. Questo è un comportamento poco serio e contrario al diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero».

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi