In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Responsa cresce del 40% nuovo aumento di capitale

Accordo con il Gruppo Euris, specializzato nell’information technology Iniezione di 150.000 euro per la startup incubata in H-Farm dal 2012

1 minuto di lettura

TREVISO. Responsa, startup incubata in H-Farm dal 2012 che nel 2016 ha registrato un aumento del fattuurato del 40% rispetto al 2015, ha chiuso in questi giorni un aumento di capitale di 150.000 euro con Gruppo Euris Spa, impresa da oltre 25 anni attiva nel settore dell’information technology. Grazie a questo nuovo round di investimento Gruppo Euris Spa oggi detiene una partecipazione del 18.6% del capitale di Responsa, (H-Farm possiede il 28,25%, il founder Gabriele Antoniazzi il 35,6%).

L’operazione consentirà a Responsa di accelerare la sua crescita sul mercato e di aumentare la propria offerta di prodotti alle aziende anche grazie al lancio, lo scorso luglio, di un Chatbot per Facebook Messenger. Responsa sviluppa soluzioni di automazione del servizio al cliente online e di knowledge base per quelle aziende che cercano uno strumento intuitivo, di alto livello e con costi contenuti per offrire un servizio di supporto in self-service sia ai propri dipendenti sia ai propri clienti.In questi anni hanno deciso di avvalersi dei servizi di Responsa realtà quali Banca Mediolanum, Banca IFIS, ING Direct, CheBanca!, Hello bank!, Vodafone Italia, Europ Assistance e Cattolica Assicurazioni.

«Sono entusiasta dell’ingresso di Gruppo Euris Spa in Responsa», afferma Riccardo Donadon, fondatore e Amministratore Delegato di H-Farm. «L’esperienza di Gruppo Euris ci aiuterà a consolidarci sul mercato italiano e ad approcciare il mercato estero, è un risultato molto importante arrivato dopo anni di impegno e determinazione», ha dichiarato Gabriele Antoniazzi, fondatore di Responsa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori