In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Puzza dalla Novaglass, proteste

Salgareda. Progetto Ambiente chiede al sindaco una centralina fissa per rilevare l’inquinamento

di Giuseppina Piovesana
1 minuto di lettura

SALGAREDA. Puzza insopportabile dallo stabilimento Novaglass, ora di Soprema Group. Il comitato Progetto Ambiente Salgareda, presieduto da Carmen Biondo, scrive al sindaco Andrea Favaretto chiedendo interventi immediati e rilevamenti della qualità dell’aria da parte dell’Arpav. «La proprietà cambia, ma la puzza resta», afferma Biondo, nella lettera che ha fatto protocollare in municipio. La Novaglass di Salgareda produce guaine impermeabilizzanti. «Già un anno fa», afferma Progetto Ambiente, «avevamo invitato l’amministrazione comunale a prendere provvedimenti per limitare le puzze. Anche perché è noto che oggi esistono tecnologie, già sperimentate, che impediscono la fuoriuscita degli odori». Progetto Ambiente torna a denunciare il disagio dopo aver raccolto numerose segnalazioni dei residenti nella zona dove è situata la Novaglass. «Segnaliamo la difficile convivenza con odori bituminosi», rileva Biondo, «episodi che avvengono in diverse ore del giorno e della notte dallo stabilimento di via Gattolè. Sono miasmi avvertiti in centro di Salgareda e in un ampio raggio, quando ci sono correnti d'aria». Progetto Ambiente Salgareda sollecita il Comune e l’Arpav a predisporre il monitoraggio dell’inquinamento atmosferico, con una strumentazione in grado di captare gli odori. «Chiediamo che si consideri anche la necessità di installare centraline fisse di rilevamento della qualità dell’aria», affermano. Il comitato domanda al sindaco di convocare un incontro con la nuova proprietà dello stabilimento «per discutere il piano di sicurezza sul fronte dell'inquinamento atmosferico e per chiarire l'utilizzo e lo scarico delle acque utilizzate nel ciclo produttivo». Novaglass fondata nel 1983 da Goliardo ed Enzo Lorenzon ha 55 dipendenti. Opera nel campo delle membrane bituminose.

I commenti dei lettori