Treviso Marathon, si decide al fotofinish: vince Gebrekidam

L'arrivo al fotofinish

I due amici eritrei tirano alla morte fino al traguardo, e sotto l'arco Gebrekidam si butta, anticipando Goitom, che ammette: "Pensavo di aver vinto io"

CONEGLIANO. Due amici allo sprint. Questo l'esito della gara maschile della Treviso Marathon: dopo 42.195 metri, lo sprint finale per aggiudicarsi la vittoria e la decisione affidata ai giudici. Tra due amici arrivati assieme da Asmara. E dire che il vincitore Gebrekidam si è iscritto all'ultimo, convinto dall'amico Goitom, che invece era stato invitato dall'organizzazione, per affrontare la trasferta assieme. Poi la corsa a braccetto e l'arrivo in volata. In campo femminile, obiettivo centrato per entrambe le favorite della vigilia, che più che contro l'avversaria correvano contro il cronometro, per trovare il tempo limite per rappresentare le rispettive nazioni, Croazia e Ungheria, alle olimpiadi di Rio.

#TrevisoMarathonPrimo classificato Semereab Johannes GebreikidanSecondo classificato Samuel GoitomTerzo classificato Mohamed Hajjy

Pubblicato da Maratona Di Treviso su Domenica 6 marzo 2016

Testa a testa fino alla fine per Gebrekidan e Goitom. Magico il momento del loro arrivo.

Pubblicato da Maratona Di Treviso su Domenica 6 marzo 2016

Già nei primi metri sono emersi i protagonisti della gara maschile. Un quartetto si è staccato dopo 4 km: gli eritrei Goitom e Gebrekidam, il marocchino Hajjy e Gabriele De Nard, l'uomo più vincente della storia del cross azzurro, alla seconda maratona in carriera. Giovanni Gualdi, il campione italiano di maratona 2011, non riesce a mantenere il ritmo dei primi, e al km 15 è già oltre il mezzo minuto di ritardo, che poi aumenta con l'andare dei km. Poco prima della mezza si ferma De Nard e i battistrada restano in tre, ma i due eritrei non danno il cambio al marocchino, che continua a tirare e poi pagherà lo sforzo. Infatti tra i km 38 e 39 i battistrada rallentano: è il preludio allo strappo che parte al km 40, che stronca il marocchino. I due amici eritrei tirano alla morte fino al traguardo, e sotto l'arco Gebrekidam si butta, anticipando Goitom, che ammette: "Pensavo di avere vinto io, ma i giudici mi hanno detto di no. Ma sono contento per il mio "fratello" che ha vinto".  

Testa a testa fino alla fine per Gebrekidan e Goitom. Magico il momento del loro arrivo.

Pubblicato da Maratona Di Treviso su Domenica 6 marzo 2016

RISULTATI. TREVISO MARATHON 1.3. Maschile. 1) Semereab Gebrekidan (Eritrea) 2h17'32", 2) Samuel Goitom (Eritrea) 2h17'32", 3) Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic) 2h17'46", 4) Giovanni Gualdi (Corrintime) 2h20'39", 5) Raoul Jankowski (Germania) 2h38'52". Femminile. 1) Marija Vrajic (Croazia) 2h40'41", 2) Simona Staicu (Ungheria) 2h43'06", 3) Jasmina Ilijas (Tk Marathon95) 2h51'25", 4) Anna Zilio (Vicenza Marathon) 2h58'14", 5) Federica Poesini (Marathon Club) 3h02'33". 1^ TREVISO HALF MARATHON. Maschile. 1) Damte Kuashu (Etiopia) 1h03'52", 2) Paul Tiongik (Kenya) 1h06'26", 3) Sylvain Rukundo (Toscana Atletica Futura) 1h07'33", 4) Said Boudalia (GS La Piave 2000) 1h08'03", 5) Alberto Rech (Silca Ultralute Vittorio V.) 1h10'38". Femminile. 1) Ruth Chebitok (Kenya) 1h17'10" 2) Sara Papais (Buja) 1h23'30", 3) Daniela Ferraboschi (Runners Zanè) 1h23'52", 4) Giulia Merola (Vicenza) 1h26'32", 5. Natasa Sustic (Croazia) 1h27'04". CARROZZINE OLIMPICHE. Maschile. 1) Patrick Monahan (Irlanda) 1h43'35". Femminile. 1) Eva Moral (Spagna) 2h06'58". STAFFETTA 3X14. Maschile. 1) Barbapieri (Serena, La Placa, Mondin) 2h35'54". Femminile. 1) ASD Scarpe Bianche (Bailo, Poloni, Moccia) 3h28'46". CAMPIONATO ITALIANO US ACLI. Maschile. 1) Moreno Dalmasso (G.S.D. Pod. Buschese) 2h48'36". Femminile. 1) Elisa Galliano (G.S.D. Pol. Buschese) 3h21'35". TROFEO LA TRIBUNA DI TREVISO. Maschile. Ivan Geronazzo (Atl. Valdobbiadene G.S.A.) 2h46'39". Femminile. Barbara Salis (Scuola di Maratona) 3h33'15".

Video del giorno

Le Frecce Tricolori sopra le Cinque Torri: che spettacolo!

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi