Ex Carnielli, dopo il cromo c’è l’amianto

VITTORIO VENETO. Dopo il cromo esavalente, che inquina il sottosuolo dell’ex Carnielli, c’è l’amianto che incombe dal cielo, o meglio dai tetti dell’ex stabilimento della famosa “Graziella” (in foto)...

VITTORIO VENETO. Dopo il cromo esavalente, che inquina il sottosuolo dell’ex Carnielli, c’è l’amianto che incombe dal cielo, o meglio dai tetti dell’ex stabilimento della famosa “Graziella” (in foto). Legambiente denuncia che dopo l’allarme lanciato nell’agosto scorso, chiedendo un intervento delle autorità di competenza e in particolare del Comune, non vi è stata ancora nessuna risposta. «Ci riproveremo nei prossimi giorni», fa sapere il presidente Bruno Marchetto. All’ex Carnielli è ferma anche la bonifica dei pozzi del cromo, dopo la cessazione delle attività da parte della Cerfim. (f.d.m.)

Video del giorno

Calcio, prima categoria Piemonte: allenatore rifila un pugno all'arbitro in campo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi