Multe, Treviso quarta in Italia con 6,2 milioni d'incasso

Vigile multa un'auto in divieto

Ma nel capoluogo gli incassi sono in calo del 10%. Colpa degli sconti ma anche di chi continua a non pagare

TREVISO. Su 107 capoluoghi di provincia, secondo la graduatoria pubblicata oggi dal Sole 24 Ore, solo 18 nel 2014 hanno potuto registrare un aumento della raccolta: e in Veneto l'unica città a ritrovarsi un aumento degli incassi rispetto al 2013 stata Padova con un +4,9% per un incasso per patentato di 64,3 euro.

Ma se quest'ultimo dato pone la Città del Santo al 22/mo posto della classifica nazionale è Treviso a far la parte del leone, registrando 6,2 milioni di euro di incassi nel 2013, collocandosi così al quarto posto su scala nazionale nonostante un calo di incassi da multe del 10,4%.

gli altri capoluoghi veneti? Rovigo all'ottavo posto con 92,4 euro du multa a automobilista e una flessione degli incassi del 19,3% dovuta a multe per "soli" 3,2 mln. Venezia conta 70,7 euro di multa a ogni patentato, con un incasso 2014 di 11,7 mln. Diciannovesima Verona, 66,8 euro per ogni possessore di patente, un introito di 11,8 milioni in flessione del 20,9%. Ben al  54/mo posto Vicenza: incasso 2013 di 2,7 mln di euro di multe, per 35,6 euro a testa in riduzione del 14,3%.

Belluno 89/mo: nel 2014 ha incassato 400mila euro di multe pari a 15,8 euro per patentato ed un calo del 3% sull'anno prima.

Secondo le ipotesi, il calo degli ncassi potrebbe essere causato dallo sconto sulle multe pagate entro i primi 5 giorni dalla sanzione (e quindi dagli onesti) e dal mantenersi di una sacca di elusione, rappresentata da chi non paga nonostante gli sconti.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Monza, il fiume Lambro non c'è più: le immagini dal drone dell'alveo prosciugato dalla siccità

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi