Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fraccaro torna alla guida dell’Aeep

Il destino dell’area di via Cazzaro tra le priorità del neopresidente: «Sono super partes, dal sindaco ampie assicurazioni sull’autonomia gestionale»

CASTELFRANCO. E’ Luigino Fraccaro il nuovo presidente dell’Azienda per l’edilizia economica e popolare (Aeep). Venerdì la nomina da parte del sindaco a membro del cda dell’azienda e la successiva elezione alla presidenza, al posto del dimissionario Enzo Bergamin. Fraccaro, 66 anni, per oltre 30 anni all’interno della Banca Popolare di Castelfranco prima della fusione con Vicenza, è già stato presidente dell’Aeep alla fine degli anni ’90, durante i 3 anni dell’amministrazione di centrosinistr ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTELFRANCO. E’ Luigino Fraccaro il nuovo presidente dell’Azienda per l’edilizia economica e popolare (Aeep). Venerdì la nomina da parte del sindaco a membro del cda dell’azienda e la successiva elezione alla presidenza, al posto del dimissionario Enzo Bergamin. Fraccaro, 66 anni, per oltre 30 anni all’interno della Banca Popolare di Castelfranco prima della fusione con Vicenza, è già stato presidente dell’Aeep alla fine degli anni ’90, durante i 3 anni dell’amministrazione di centrosinistra guidata da Bruno Marchetti e per un anno e mezzo membro del cda della casa di riposo Domenico Sartor. «Mi considero super partes - commenta il neopresidente - Dal sindaco ho avuto ampie assicurazioni sull’autonomia gestionale». Torna alla guida dell’Aeep dopo 7 anni Luigino Fraccaro.

Una scelta maturata dopo le improvvise dimissioni di Enzo Bergamin, che guidava l’azienda casa dal 2000. Le polemiche sull’operato del presidente uscente sono durate giorni, e da molte parti sono arrivati inviti al sindaco, che aveva il compito di nominare il sostituto di Bergamin nel cda dell’azienda, a cercare una figura di garanzia, super partes, in grado di assicurare il necessario consenso all’azienda in un periodo dedicato. Maria Gomierato ha quindi chiesto la disponibilità di Luigino Fraccaro, già alla guida dell’Aeep alla fine degli anni ’90, nominato dall’amministrazione guidata da Bruno Marchetti. Si trattò della breve esperienza di centrosinistra che si spaccò nel ’99 con la fuoriuscita dall’Ulivo del gruppo centrista e la successiva nascita di «Vivere Castelfranco».

Fraccaro, 66 anni, ha lavorato per 35 anni nell’allora Banca Popolare di Castelfranco Veneto, lasciandola poco prima dell’assorbimento da parte della Banca Popolare di Vicenza, con la qualifica di direttore dell’area affari. Quella all’Aeep non è stata la sua unica esperienza amministrativa: per un anno e mezzo ha infatti fatto parte del cda del centro residenziale per anziani «Domenico Sartor». Il neopresidente ha di fronte a sé scelte importanti, come quella sul destino dell’area di via Cazzaro: «Auspico la collaborazione di tutti - dichiara - per risolvere il problema casa, che è ancora precipuo per molti».