Treviso. Happy kids, la tana per mamme e bimbi in città

Ha aperto venerdì 8 settembre in centro a Treviso il nuovo negozio, dove un tempo c’era Coghetto. All’interno un corner per allattare

TREVISO. Metti tre donne, tre amiche, cinquant’anni di esperienza nel settore baby e un progetto tenuto nel cassetto per due anni. Aggiungi la voglia di riprendersi la città, di andare a riempire di speranza e voglia di fare le vetrine lasciate vuote dalla crisi economica. Ecco Happy kids, una tana per mamme e bimbi nel cuore di Treviso. Loro sono Alessandra Possamai, Francesca Minello e Cristina Geromel. Venerdì mattina hanno alzato la saracinesca del loro sogno. Dove si trova? In via Sant’Agostino, al civico 6, a un passo dal liceo artistico. Non apriranno in un luogo qualunque. Un tempo lì c’era Coghetto, il primo negozio di carrozzine e passeggini di Treviso.

Le tre hanno raccolto quel filo rosso, spezzato tanti anni fa: «Destino? Credo di sì», racconta Alessandra. Nel progetto imprenditoriale non c’è improvvisazione: «Per tantissimi anni abbiamo lavorato nel settore bimbo, veniamo tutte dalla grande distribuzione», spiegano. Nessun desiderio di rinnegare il passato: «Abbiamo imparato tantissimo. Ora vogliamo mettere a disposizione delle mamme e dei bimbi la nostra esperienza, ma con una vocazione differente rispetto ai colossi del settore». «Vorremmo che le nostre clienti sentissero l’atmosfera di una volta, quella del negozio della signora Maria».

Happy kids non è solo un negozio: al suo interno è stato ricavato uno spazio intimo, dove una mamma può cambiare e allattare il suo bimbo, «senza necessità di comprar nulla», tengono a precisare. «Noi abbiamo portato avanti questo progetto per offrire qualcosa di diverso». Il target è rappresentato dalle donne in gravidanza e i bimbi da 0 a 12 mesi, ma in realtà c’è di tutto: «Dalla pappa al vasino, dai passeggini agli accessori più diversi, passando per i giochi, rigorosamente in tessuto e legno», precisa Alessandra. In altre parole qui le mamme trevigiane troveranno ciò che ora devono cercare su Internet, prodotti non di nicchia, ma introvabili nella grande distribuzione.

A chi dice che nei centri commerciali si trova più scelta, rispondono serafiche: «Non lo mettiamo in dubbio, noi metteremo a disposizione delle mamme la nostra esperienza, offrendo una selezione di prodotti che noi riteniamo validi, a misura di bambino». Le neomamme, si sa, sono spaesate di fronte al mare magnum di oggetti per bebè: «Noi ci vorremmo porre come consulenti al servizio della mamma». Alessandra, Francesca e Cristina hanno scommesso sul loro sogno per poter rendere più bello quello di tante donne.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi