In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
Social

Ci sono 1,5 miliardi di account inattivi su Twitter. Musk promette di liberarli

Ci sono 1,5 miliardi di account inattivi su Twitter. Musk promette di liberarli
(reuters)
Il proprietario del social annuncia il più grande reset di account fermi da anni. Nomi bloccati, ma di account mai utilizzati. O fermi da anni 
1 minuti di lettura

Ci sono 1,5 miliardi di account inattivi su Twitter. E Elon Musk ha promesso che saranno cancellati liberando così 1,5 miliardi di nomi utenti (handle, come vengono chiamati sul social).

Si tratterà del più grande reset mai fatto dalla piattaforma. Account creati negli anni, ma mai utilizzati dai proprietari. Caduti in disuso. O comunque fermi da molti mesi.  Per Musk si tratta di un regalo ai propri utenti. Molti di questi account infatti sono stati creati nei primi anni di vita della piattaforma. E si sono accaparrati nomi piuttosto ricercati o desiderati dagli utenti più attivi che hanno dovuto ripiegare su nomi diversi.

Twitter: 237,8 milioni di utenti attivi

Nel secondo trimestre del 2022, Twitter ha contato 237,8 milioni di utenti come "utenti attivi giornalieri monetizzabili", una misura che suggerisce che sono attivi sulla piattaforma e vengono mostrati annunci pubblicitari. Il vero parametro che rende Twitter attrattivo nei confronti degli inserzionisti.

Musk ha già promesso di rimuovere gli account inattivi da Twitter. A novembre ha dichiarato che gli account inattivi da 15 anni sarebbero stati eliminati. Ma per questo giro di vite non è chiaro per quanto tempo un account debba essere inattivo prima di essere individuato come passibile di cancellazione. A ottobre, Musk ha lasciato intendere che anche gli account inattivi da più di un anno potrebbero essere a rischio. Vedremo.

Intanto Musk si gode alcuni buoni dati per il suo social. Sembra infatti che il numero di utenti su Twitter sia in crescita, come in crescita sarebbe il tempo medio speso sulla piattaforma. Secondo i dati di Apptopia nelle ultime settimane il traffico sul social ha registrato i più alti picchi di sempre.