Il 2021 visto da Facebook e Instagram: l’anno dell’attivismo social, dall’identità di genere all’ambiente

Le parole più utilizzate sui due popolari social network: oltre la pandemia c’è la politica, con le questioni gender, la sostenibilità ecologica e i diritti umani
 

3 minuti di lettura

Dall’identità di genere al femminicidio, fino ai diritti umani e al risparmio energetico. Il 2021 è stato un anno in cui i social network hanno rappresentato uno spazio privilegiato per il dibattito pubblico, in particolare sui diritti civili e sulla tutela dell’ambiente. A rivelarlo è proprio Meta, che ha pubblicato un report dove analizza le parole più utilizzate su Facebook e Instagram in Italia nel corso del 2021.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori