In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il 4 dicembre torna la Prosecco Run: tremila ai nastri di partenza

Oltre il 40 per cento di rappresentanza femminile, 26 le cantine delle Colline del Prosecco Conegliano Valdobbiadene, patrimonio Unesco, ad essere attraversate dai podisti, oltre alla novità del passaggio nella suggestiva Abbazia Benedettina di Santa Bona a Vidor

2 minuti di lettura

La Prosecco Run, giunta alla dodicesima edizione, si preannuncia come un’edizione di record assoluti. Tra mezza maratona e la corsa di 10 km Prosecchina si sfiora quota 3 mila partecipanti con il 42% di rappresentanza femminile e saranno 26 le cantine delle Colline del Prosecco Conegliano Valdobbiadene, patrimonio Unesco, ad essere attraversate dai podisti, oltre alla novità del passaggio nella suggestiva Abbazia Benedettina di Santa Bona a Vidor.

A questi numeri si vanno ad aggiungere altri dati: il 42% degli iscritti proviene da fuori il Veneto, da ben 23 Paesi stranieri e con le delegazioni lombarda ed emiliano-romagnoli che si presenteranno ai nastri di partenza con rispettivamente 360 e 260 atleti.

La manifestazione sportiva che si terrà domenica 4 dicembre nei comuni di Vidor, Valdobbiadene e Moriago della Battaglia il protagonista sarà il territorio: paesaggi suggestivi, degustazioni enogastronomiche e nelle varie cantine c’è la possibilità di fermarsi per sorseggiare del Prosecco accompagnato da un fetta di salame o soppressa. In piazza Capitello a Vidor, quartier generale dell’evento e punto di arrivo, ci saranno stand e truck food, una mostra e un mercatino.

Sul piano sportivo, non mancheranno atleti di origine africana che si daranno battaglia per il primo posto della 21,097 km e a tenere in alto l’onore tricolore al via ci saranno Laura Giordana, plurimedagliata internazionale di podismo e duathlon in forza alla Silca Ultralite Vittorio Veneto e il giovane già affermato Giovanni Gatto della Quercia Trentingrana che nei siepi ha vinto il titolo italiano e finalista europeo e mondiale tra gli under 20 e 23. Per la Prosecchina, corsa aperta a tutti che quest’anno giunge alla settima edizione, le iscrizioni sono parte fino alla mattina del 4 dicembre, poco prima della partenza.

Stamattina nella chiesetta dell’Abbazia di Santa Bona a Vidor c’è stata la presentazione della manifestazione.

«Grazie alla tenacia del gruppo Lepri Strache la Prosecco Run è cresciuta negli anni – commenta il presidente della Tri Veneto Run Francesco Sartori – Volevamo legare la corsa alla storia dei nostri luoghi e a un territorio disegnato dall’operosità dell’uomo e dal successo del Prosecco. Tra le novità abbiamo un mercatino al Centro Polifunzionale Pro Loco La Vidorese, una mostra sui Palù del quartier del Piave e la partecipazione della Dance Studio di Montebelluna».

 In rappresentanza degli amministratori locali è intervenuto il sindaco di Vidor Mario Bailo: «Siamo in una perla del nostro territorio. Ci sono dei numeri di partecipazione strepitosi, auguro una buona gara agli atleti e una buona riuscita all’organizzazione».

 Presente anche il presidente del Coni Veneto Dino Ponchio: «Per lo sport giriamo il mondo ma qui ne siamo al centro. Non bastano più gli striscioni di partenza e arrivo nel podismo, gli atleti ora vogliono di più, vogliono vivere il tessuto sociale e la Prosecco Run è la risposta a questo nuovo bisogno».

I commenti dei lettori