Zanin tradito dal salto del Tomba Il semiasse fa crac

Era una gara perfetta, dominata dal primo metro. È stato il salto del Tomba a tradire Mattia Zanin, il pilota coneglianese di 20 anni che al primo Marca della carriera ha sfiorato il colpo grosso all’interno del Trofeo Clio. Stava davvero volando, tanto che dopo il primo giro di prove era riuscito a portare la sua piccola Renault Clio Rally5 addirittura ventesima assoluta e terza fra le due ruote motrici. Il secondo giro doveva servire ad allungare su Davide Nicelli, il rivale di tutto il campionato che non lo stava mollando nemmeno qui al Marca. Il semiasse ha fatto crack a due terzi del Tomba, all’atterraggio del salto: «Peccato, avevamo fatto le scelte giuste e potevo giocarmela davvero fino in fondo», diceva amarissimo Zanin al traguardo. Il trofeo torna di scena al Rally 1000 Miglia.

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi