Signor è il re del Marca La zampata all’ultimo lascia Fontana di sasso

Il pilota di Caerano abbraccia i figli sul gradino più alto del podio Terzo uno strepitoso Andriolo, invece va tutto storto a Tomasi 

/ CONEGLIANO

Poteva vincerlo tante altre volte, poteva vincerlo in modi molto più normali. Poteva farlo, ma forse sotto sotto Marco Signor lo sapeva che se avesse fatto così non sarebbe stato altrettanto indimenticabile. Sarà per questo che questo Rally della Marca lo ha vinto all’ultima prova speciale dopo una gara corsa tutta nel tentativo di acciuffare Corrado Fontana, che con la più potente Hyundai i20 Wrc gli era scappato via. All’arrivo Signor ha trovato team, papà, moglie e bimbi. Gli sono corsi incontro, se li è caricati tutti e tre sul collo e per alcuni lunghi secondi non ha parlato. Poi si è sciolto: «Vincere la gara di casa con accanto Patrick Bernardi è già molto bello, ma farlo in questo modo è straordinario. Sono felice, anche perché aver vinto qui e al Rally Bellunese dà una bella carica in vista del Rally di Roma di fine mese, quando torneremo nell’Italiano sempre con la nostra Volkswagen Polo R5. Abbiamo trovato delle belle regolazioni di assetto, staremo a vedere», diceva poco prima del palco il pilota di Caerano.


La vittoria gli è arrivata alla fine dell’ultima prova, quella di Arfanta: l’ha vinta, ma sarebbe stato difficile per lui riuscire a stare davanti a Fontana se la sua i20 Wrc non avesse avuto un problema, probabilmente al turbo. Queste sono le gare: Signor ricorda bene, ahilui, il Marca 2015 quando un problema molto simile gli tolse la possibilità di vincere la corsa per la prima volta. Il bronzo è stata un’altra gioia per i trevigiani. Terzo è arrivato uno strepitoso Rudy Andriolo, che insieme a Manuel Menegon ha portato a casa un podio incredibile. Lui, che non saliva su un podio assoluto da tre anni, ha condotto una gara perfetta: partito un po’ a handicap venerdì sera sul Cesen, ieri ha portato a casa una rimonta sensazionale che piano piano lo ha fatto risalire la classifica, fino ad aprirgli le porte del podio: «È stata una gara straordinaria, davvero. Non me lo aspettavo proprio: qui nella mia gara di casa non sono mai riuscito a raggiungere i risultati che speravo di portare a casa. Oggi è bellissimo anche se mi spiace un po’ per Testa», raccontava anche lui poco prima del palco quasi con le lacrime agli occhi.

Testa è stato per lungo tempo terzo al suo posto: anche per lui la sfortuna ha bussato nell’ultima prova speciale, quando ha colpito un antitaglio sistemato dall’organizzazione ma, ha detto lui, forse spostato dal passaggio di qualche altro concorrente. Questo lo ha fatto scivolare al quarto posto, finendo dietro ad Andriolo anche nella classifica della Logistica Uno Cup by Michelin. Tremenda invece la delusione per Luca Pedersoli e la vittoriese Anna Tomasi: dopo aver vinto la prova d’apertura del venerdì sera, i due hanno dovuto alzare bandiera bianca quando l’idroguida della loro Citroen Ds3 Wrc si è rotto a 800 metri dalla fine del primo Tomba. Quinto è stato Alberto Battistolli, vicentino che compirà 24 anni fra due settimane e che ha in Giandomenico Basso il proprio coach: navigato dallo scorzetano Simone Scattolin, Battistolli ha saputo adattarsi passo dopo passo alle strade fra Conegliano e Valdobbiadene tanto che alla fine ha sfiorato il successo di prova nell’ultima speciale, quella di Arfanta: «Ho trovato la quadra andando avanti con la gara e questo mi ha fatto molto piacere, anche se l’asfalto non è certo il fondo che preferisco. Simone mi ha aiutato moltissimo, frenandomi e spingendomi a guidare il più pulito possibile».

Primo fra le due ruote motrici è arrivato il ligure Francesco Aragno, che in coppia con Andrea Segir hanno messo la loro Renault Clio S1600 davanti a tutti facendo stampare tempi sempre migliori. Subito dietro a loro lo sloveno Boštjan Avbelij, navigato dal thienese Elia De Guio che ha dovuto dettare per la prima volta in carriera le note in inglese. —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi