Treviso Basket riparte dagli italiani: restano Imbrò, Chillo e Akele. Mekowulu a Sassari

Dopo Sokolowski e Russell arrivano le conferme dei tre italiani, con il capitano e il bolognese ormai trevigiani d’adozione

TREVISO. Russel in cabina di regia, Imbrò guardia (vabbè, non gli piace ma si adatta), Sokolowski ala piccola e Akele ala grande, Chillo centro. Posto che i ruoli nel basket moderno (e per Menetti) hanno meno senso di una volta, sarebbe questo il quintetto di Treviso Basket se la stagione iniziasse domani.

Dopo i due primi nomi stranieri che avevano nelle scorse settimane confermato la propria fedeltà alla maglia trevigiana, il play USA Dewayne Russell e l'ala polacca Michal Sokolowski, Treviso Basket ha comunicato l'ufficialità della permanenza dei "tre moschettieri" italiani, a partire da capitan Matteo Imbrò, playmaker (ospite al TVB Camp a Caorle in questi giorni), che sarà quindi alla quinta stagione a Treviso, il vicecapitano Matteo Chillo, ala/centro, il "fighter" dell'area per coach Menetti alla sua terza annata a Treviso, e il trevigiano Nicola Akele, ala, rientrato pochi giorni fa dal gruppo della Nazionale maggiore (ospite al TVB Camp), uno degli ultimissimi "tagli" prima del Preolimpico; per il 25enne cresciuto a Montebelluna sarà la seconda stagione con TVB.

Ai saluti invece Christian Mekowulu, che dopo essersi messo in luce con la De' Longhi TVB con cui ha giocato la sua prima stagione in Serie A, ha esercitato la possibilità prevista di uscire dal contratto e quindi diventa free agent: finirà alla Dinamo Sassari.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Perù, terremoto di magnitudo 7.5, nei video sui social il momento della scossa

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi