Contenuto riservato agli abbonati

Leoni mondiali: il Benetton Treviso vince la Rainbow Cup di rugby

Prestazione clamorosa dei biancoverdi che asfaltano i quotatissimi Bulls di Pretoria: è la prima coppa internazionale per una squadra italiana

TREVISO. Cenerentola ha trovato la scarpetta giusta: è biancoverde, è in cima al mondo. Sì, il Benetton ha vinto la Rainbow Cup.

Clamoroso a Monigo: i sudafricani Bulls, che dovevano asfaltare, sono stati asflaltati. Finisce 35-8 per Treviso, che gode dopo una prestazione fantastica: 4 mete, tre calci di un fantastico Garbisi (che ha nel repertorio anche una difesa clamorosa nel primo tempo) e un pubblico di Monigo (in 1.250 che sembravano diecimila) a vivere una giornata di gloria. Ma c’è gioia in tutta la città (folla della grandi occasioni per il maxischermo in piazza Trentin) e per tutta la palla ovale italiana.

Festa per la vittoria della Benetton Treviso, esplode di gioia la piazza

Treviso è la prima italiana a vincere un trofeo internazionale. Lo fa con un coach, Kieran Crowley, che saluta da leggenda prima di diventare Ct dell’Italia e lasciare la panchina a Marco Bortolami.

Una partita che diventerà leggenda: dalla meta monumentale di Ioane, una scheggia dopo l’innesco di Hayward (ci mancherà un sacco) al salvataggio pazzesco di Garbisi (player of the match) su Tamwbe. I Bulls non ci capiscono nulla, ma agguantano comunque Treviso sull’8-8 con lo stesso Tamwbe, poi la meta “di rapina” del nostro sudafricano, Els, che arriva al momento giusto, e poi porta alla terza segnatura con una meta di penalità.

Nella ripresa l’azione più bella dell’anno: Garbisi vede Ioane sulla corsia di destra e lo serve con un calcio di 50 metri, l’australiano riesce a tenere la palla in campo e a servire l’accorrente Lamaro: difesa sudafricana affettata come il burro. E’ l’estasi del Monigo, tutti in piedi ad applaudire i Leoni che sbranavano i Tori. Ci mette la firma pure Edo Padovani, a schiacciare oltre l’ultima linea. 35-8, pazzesco, perchè nel contempo arrivano anche un paio di piazzati da favola di Garbisi.

La squadra di Pretoria è in ginocchio, al fischio finale esplode la gioia del Benetton: sì, Treviso  è in cima a mondo. 

Video del giorno

Tokyo 2020, Federica Pellegrini scatenata su Instagram: ecco il suo balletto con Martina Carraro

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi