Tvb, sono Lockett e Poser i giocatori positivi

Isolamento fiduciario per entrambi: lunedì nuovo tampone, se negativo potranno riprendere ad allenarsi il giorno dopo

TREVISO

Sono Trent Lockett e Davide Poser i due giocatori di Treviso Basket attualmente in isolamento fiduciario dopo essere stati trovati positivi al Covid 19.


Lockett, il nuovo americano arrivato due settimane or sono al posto di Jeffrey Carroll, è completamente asintomatico, Poser invece, il classe 2003 aggregato alla prima squadra per gli allenamenti a Sant’Antonino, ha accusato solo qualche lieve sintomo. Entrambi erano risultati positivi al tampone rapido effettuato venerdì, positività poi confermata da quello molecolare del giorno dopo alla clinica Giovanni XXIII di Monastier.

Lunedì prossimo, ossia dieci giorni dopo la scoperta di essere positivi, Lockett e Poser saranno sottoposti ad un altro tampone molecolare per verificare le loro condizioni: se si saranno relativizzati, martedì potranno riprendere gli allenamenti. Lockett pertanto dovrà rimandare alla settimana successiva, l’avversario sarà Reggio Emilia al Palaverde, il suo debutto in maglia biancazzurra, che era fissato domenica a Desio contro l’Acqua San Bernardo Cantù. Il giocatore, che si stava sempre più integrando nella De’ Longhi, non l’ha presa benissimo ma si tiene in qualche modo in condizione fisica lavorando nella sua abitazione. Lo staff sanitario di TvB ad ogni buon conto sta monitorando quotidianamente con tamponi ogni persona che normalmente è in contatto con la squadra, cioè giocatori, allenatori, preparatori atletici, dirigenti e gli stessi medici, per scoprire se ci siano altri contagi. Intanto Treviso Basket, che ha riavuto i nazionali Nicola Akele e Mihal Sokolowski, si avvicina ad una partita piuttosto delicata: domenica a Desio alle 18.30 troverà un avversario ultimo in classifica allenato dall’ex coach della Benetton Piero Bucchi: anche lui ha riabbracciato un paio di nazionali, Gabriele Procida, esordiente con gli azzurri e grande promessa del nostro basket, e l'altro debuttante Jordan Bayehe, col Camerun. Cantù ha anche un altro ex, stavolta di Treviso Basket, è Andrea La Torre, che giocò qui nel campionato di A2 2016-17: 22 presenze e 111 punti. Fra l'altro sarà la prima partita dopo la scomparsa, giovedì scorso, di Gianni Corsolini, indimenticato personaggio che ha fatto grande la pallacanestro canturina da allenatore e dirigente, oltre che essere stato presidente di Lega Basket alla fine degli anni '70. Le motivazioni e gli stimoli per i brianzoli, che saranno al completo, non mancheranno. —

Silvano Focarelli

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi