Circuito dell’Assunta: solo Zalf Zanoncello e Marchiori stellari

Classica di Ferragosto a Vittorio Veneto dominata dagli zalfini, insieme all’arrivo Il vicentino Zana (Sangemini Trevigiani-Mg KVis) sbanca il Gp di Capodarco



Primo Enrico Zanoncello e secondo Leonardo Marchiori. A Ferragosto ha fatto festa Zalf Euromobil Désirée Fior. I ragazzi diretti da Luciano Rui hanno conquistato il 58° Circuito dell’Assunta organizzato a Ceneda dalla Cicloturistica Vittorio Veneto. La classica per under 23 è stata letteralmente monopolizzata dagli zalfini a una velocità di poco inferiore ai 48 km/h. Che la Zalf Euromobil Désirée Fior volesse conquistare la corsa disegnata sul tortuoso percorso vittoriese lo si era capito subito. I continui allunghi, infatti, preparavano il forcing decisivo così la gara si è decisa a dieci giri dal termine (circa 20 chilometri) quando dal grosso è evaso il quartetto composto dagli zalfini Zanoncello, Marchiori e Alex Tolio e da Elia Menegale della Delio Gallina Colosio. In una sorta di cronosquadre gli attaccanti hanno fatto presto il vuoto alle loro spalle. Al suono della campana, infine, Zanoncello e Marchiori hanno prodotto lo sforzo finale, distanziando di una manciata di metri i compagni di fuga. Non c’è stata volata con il ventiduenne Enrico che è transitato davanti a Leonardo, totalizzando la sua sesta affermazione personale del 2019. Il velocista veronese di Vallese di Oppeano aveva già vinto il 3 marzo a Mareno di Piave, il 24 alla Cuneo-Imperia, il 30 a Terranuova Bracciolini (Alessandria), il 6 aprile alla Milano-Busseto e l’11 maggio a Cittadella (Padova).Per la Zalf sono arrivati anche il quarto posto di Tolio, il sesto di Matteo Baseggio e il settimo di Gregorio Ferri. Il ventenne vicentino Filippo Zana (Sangemini Trevigiani-Mg KVis) ieri si è aggiudicato il 48° Gran premio di Capodarco, internazionale per under 23 sulle strade fermane nelle Marche. Zana, che si era classificato terzo al campionato italiano e domenica scorsa all’internazionale di Poggiana, ha colto il primo successo stagionale davanti a Kevin Colleoni (Biesse Carrera) e Marco Murgano (Casillo Maserati).


Ordine d'arrivo: 1) Enrico Zanoncello (Zalf Euromobil Désirée Fior) che ha percorso 100 chilometri in 2h05’56” alla media di 47,644 km/h; 2) Leonardo Marchiori (idem) st; 3) Elia Menegale (Delio Gallina Colosio) a 9"; 4) Alex Tolio (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 13"; 5) Mateuz Govekar (Meblo Jogi) a 37"; 6) Matteo Baseggio (Zalf Euromobil Désirée Fior) st; 7) Gregorio Ferri (idem) st; 8) Edoardo Sali (Gallina Colosio) st; 9) Simone Buda (Inemiliaromagna) st; 10) Stefano Cerisara (Bike Team Nordest) st. —





2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Monza, Berlusconi e Galliani tornano in A: Il Condor scatenato in tribuna come ai tempi del Milan

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi