Vendrame ricorda Lambrecht «Morire così è un’ingiustizia»