Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maschio scalpita: «Un ottimo mix Attenzione alla Fersino, vi stupirà»

L’INTERVISTAArtefice del mercato, colui che non si è perso nessuna delle 228 gare ufficiali di 6 stagioni dall’Imoco, è pronto a vedere i frutti del suo lavoro di ricerca, contatti e contratti: il...

L’INTERVISTA

Artefice del mercato, colui che non si è perso nessuna delle 228 gare ufficiali di 6 stagioni dall’Imoco, è pronto a vedere i frutti del suo lavoro di ricerca, contatti e contratti: il copresidente gialloblù Pietro Maschio tira un piccolo sospiro di sollievo per la ripresa dell’attività agonistica. «Durante l’estate ho chiamato un sacco di volte Santarelli, chiedendogli quando avrebbe ricominciato con le ragazze in palestra. Ci mancava l’aria del volley giocato, anche se solo in ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

L’INTERVISTA

Artefice del mercato, colui che non si è perso nessuna delle 228 gare ufficiali di 6 stagioni dall’Imoco, è pronto a vedere i frutti del suo lavoro di ricerca, contatti e contratti: il copresidente gialloblù Pietro Maschio tira un piccolo sospiro di sollievo per la ripresa dell’attività agonistica. «Durante l’estate ho chiamato un sacco di volte Santarelli, chiedendogli quando avrebbe ricominciato con le ragazze in palestra. Ci mancava l’aria del volley giocato, anche se solo in allenamento. Finalmente è finito il tempo delle carte bollate; adesso parlerà il campo».

Maschio vede in questi giorni concretizzarsi il lavoro che non è solo degli ultimi mesi, ma affonda le radici nel progetto complessivo dell’Imoco, con il ricco bacino delle giovanili del Volley Pool Piave, fucina di talenti e supporto per la prima squadra. «L’annata delle ragazze vicecampioni d’Italia dell’under 16 è molto promettente, oltre al gruppo che ha conquistato la promozione in B1. Di molte di loro sentiremo parlare nei prossimi anni».

Il mercato della massima serie è stato molto consistente soprattutto per quelle che possiamo considerare teste di serie: Conegliano, Scandicci, Novara, ma anche Monza e Busto.

Gli innesti portati in maglia gialloblù da Maschio gli sono valsi anche dei complimenti. «Vuol dire che abbiamo lavorato bene. Io propongo, poi Piero (Garbellotto ndr) dà l’ok. Devo dire che il mercato quest’anno è stato più facile del solito, perché tante ragazze sono rimaste dalla scorsa stagione, cambiamenti ne abbiamo fatti pochi e certo di qualità: Sylla, Nagaoka e vedrete anche il secondo libero Fersino vi sorprenderà, appena avrà modo di mettersi in luce. Martina Šamandan l’ho vista anche in allenamento con la Croazia: è altrettanto valida e farà valere i suoi centimetri a muro, finché recupereremo Folie. Questa Imoco è un bel mix».

Data la grande tradizione pallavolistica del Sol Levante, c’è grande attesa per la presenza di tifosi giapponesi a supporto di Miyu Nagaoka, anche considerando i risvolti economici dell’accordo. «Quando abbiamo cercato il secondo opposto, non eravamo partiti con intenzioni anche di tipo commerciale: abbiamo pensato al nostro gioco, e al tipo di giocatrice che ci serviva. Poi la ricerca è arrivata in Giappone e ben vengano anche risvolti legati all’immagine e all’allargamento dei nostri confini. Aspettiamo i giapponesi a braccia aperte qui al Palaverde, loro col sushi, noi col prosecco». –

M. C.