Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gli “Instasaluti” di Bricio all’Imoco «Anni splendidi, mi mancherete»

Le protagonisteSedicesima stagione da professionista in undici squadre diverse, quasi 10 punti di media a gara in 321 partite del campionato italiano, ricezione al 42% con una punta del 49% l’anno...

Le protagoniste

Sedicesima stagione da professionista in undici squadre diverse, quasi 10 punti di media a gara in 321 partite del campionato italiano, ricezione al 42% con una punta del 49% l’anno scorso, 34% di efficienza in attacco. Dietro i numeri pregevoli c'è l'esperienza della schiacciatrice Valentina Tirozzi; con i suoi 32 anni è la pantera meno giovane del roster dell’Imoco e torna in maglia gialloblù dopo tre stagioni a Casalmaggiore e una a Firenze.

«Tornare al Palaverde è sempre u ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Le protagoniste

Sedicesima stagione da professionista in undici squadre diverse, quasi 10 punti di media a gara in 321 partite del campionato italiano, ricezione al 42% con una punta del 49% l’anno scorso, 34% di efficienza in attacco. Dietro i numeri pregevoli c'è l'esperienza della schiacciatrice Valentina Tirozzi; con i suoi 32 anni è la pantera meno giovane del roster dell’Imoco e torna in maglia gialloblù dopo tre stagioni a Casalmaggiore e una a Firenze.

«Tornare al Palaverde è sempre un’emozione», dice, «lo è vestendo questi colori, lo è stato arrivando tante volte da avversaria e incontrando ogni volta il calore meraviglioso del pubblico. Trovo una squadra fortissima, costruita molto bene, con un roster completo e trasformista: avremo le soluzioni tecniche e tattiche per ogni situazione». La schiacciatrice avellinese nella scorsa stagione con Il Bisonte Firenze ha incrociato ben quattro volte l’Imoco tra regular season e Coppa Italia. Tirozzi ritrova all’Imoco molti volti noti che aveva incrociato in precedenti esperienze: Daniele Santarelli che fu assistente di Mazzanti a Casalmaggiore, Samanta Fabris che esordì in Italia proprio nella squadra lombarda, Monica De Gennaro, compagna da giovanissima nella Minetti Vicenza. «Non solo loro – aggiunge Valentina – anche l’assistente allenatore Valerio Lionetti che ho avuto a Pesaro e altre ragazze della nazionale italiana. Sono tornata qui per le ambizioni della società, che per me sono un grande stimolo, per i rapporti di reciproca fiducia che abbiamo mantenuto e per il fatto che vivo a Mestre».

Un legame, almeno affettivo, con Conegliano lo mantiene anche la messicana Samantha Bricio, passata al Fenerbahce e in procinto di disputare i Mondiali nel girone A, quello del Giappone di Nagaoka e dell’Olanda di De Kruijf. Sul suo profilo Instagram, rispondendo ad alcuni tifosi, ha spiegato di aver accettato l’offerta turca per vivere un’esperienza nuova e di non avere rimpianti. «I due anni all’Imoco con lo scudetto sono stati i migliori – ha scritto – e mi mancheranno la città, la sociedetsinità e i tifosi». Vedremo se i sorteggi della Champions potranno colmare questo vuoto. —

Mirco Cavallin