Goleada al Treviso il Sedico si prenota

Calcio Eccellenza. Oggi a Giavera il recupero con la capolista Mister Bianconi minaccia: «Stanco e solo, penso di lasciare»

TREVISO. Seconda uscita del nuovo Treviso, nato sulle ceneri di quello di Tiziano Nardin: appuntamento una settimana dopo il terribile 1-10 inferto dal Sandonà sempre a Giavera. E stavolta l’avversario è ancora più tosto, trattasi della capolista San Giorgio Sedico, una sorta di schiacciasassi che in 20 partite ne ha vinte 14 e pareggiate 5. Cosa potrà opporre alla corazzata del girone questo Treviso, in piena zona playout e praticamente uguale a quello precedente (che francamente era apparso a dir poco imbarazzante), se non un po’ più di conoscenza reciproca e una panca maggiormente consistente?

Fra l’altro mister Paolo Bianconi, reduce dal brillante 2-2 conseguito ieri con la juniores a Lozzo di Cadore (doppietta di Oulomi), ieri minacciava seriamente di non guidare la squadra. «Sono proprio demoralizzato e stanco di tante promesse non mantenute: avanzo sempre dei soldi, abbiamo fatto 270 km per andare e tornare da Lozzo, chiaramente a nostre spese. Finora ci ho sempre messo la faccia e al Treviso ho dato anima e corpo; però qua prospettive non se ne vedono. In settimana ho fatto presente tutti questi problemi a Dondi e lui mi ha risposto: “Bianconi, decida lei”. Non so, ci sentiamo abbandonati. Vediamo come si risolve la faccenda della password ma sinceramente io vorrei continuare solo con la juniores. Comunque la notte porta consiglio».

E magari oggi il bravo Bianconi, in attesa che venga designato il mister titolare, sarà ugualmente al suo posto. Insomma, nonostante la buona volontà di chi s’è assunto l’onere di ricostruire la rosa biancoceleste, la situazione resta ancora abbastanza nebulosa: se la prossima settimana la Figc veneta darà finalmente la nuova password a Dondi le cose potranno finalmente andare più lisce. Almeno si spera.

In quanto alla partita (si gioca alle 15, arbitra Negri di Mestre), questo è il recupero del turno che si sarebbe dovuto giocare il 15 gennaio e rinviato a causa del ghiaccio sui campi. Il Treviso ha due centrali difensivi in forse, Kastrati (febbre) e Codato (caviglia): si conta di recuperare almeno il primo. E quindi il 4-4-1-1 potrebbe essere questo: Montesi; Carifi, Kastrati, Dindane, Rosina; Ousmane, Spirandelli, Flavio, Zafferi; Amato; Turco. In panchina Pontrelli, Tarugda, Vassetti, Bedin, Perna, Perna, Romano, Cremonese, Oulomi. Ovvio che i favoritissimi restano i bellunesi i quali, tallonati dalla Liventina, non possono permettersi di smarrire punti contro una squadra ancora in embrione e con giocatori che hanno appena imparato a conoscersi. In bocca al lupo.

Video del giorno

Valvola di una pressa da 400 quintali devasta la strada a Treviso

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi