In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Saccaggi fa mea culpa «Abbiamo sbagliato l’approccio mentale»

Basket A2. La guardia della De’ Longhi dopo il ko a Bologna «Schiacciati dal loro tonnellaggio. Ora Roseto, ci detestano»

di Silvano Focarelli
1 minuto di lettura

TREVISO. L’altra sera a Casalecchio nella De’ Longhi dev’essere successo qualcosa di strano: un corto circuito nel sistema comunicativo, un black out della concentrazione. Meccanismo inceppato. Ancora più strano se si pensa alla buona prestazione di TvB tre giorni prima. «La Virtus è squadra costruita per vincere - è l’opinione di Andrea Saccaggi - ben allenata, dall’inizio ci ha messo in difficoltà con la sua aggressività; vero, dovevamo aspettarcela, ma contro Ferrara non era stata talmente alta. Forse non siamo abituati ad affrontare avversari così forti e solidi, poco abituati, poco pronti. E la reazione è stata troppo tardiva». Quindi più che altro è stata una debacle mentale. «Sì, un approccio mentale insufficiente, con una squadra che se non stiamo attenti può tranquillamente batterci». Sofferenze a rimbalzo, dove di solito fate la voce grossa. «Loro sottocanestro hanno un tonnellaggio importante, ma non credo sia questo il motivo principale della nostra sconfitta, la colpa è di tutti: abbiamo commesso errori sia in attacco che nella prestazione difensiva».

Dopodomani sarete già in campo a Roseto: con questi ritmi pensi che ci saranno delle ripercussioni? «Mah, ora c’è anche La Torre che ci sta dando una mano in allenamento e nelle rotazioni in partita, siamo in tanti e perciò non penso ci saranno delle conseguenze. Poi magari essendo in trasferta un po’ di fatica potremmo accusarla, però sono certo che se ci metteremo la giusta attenzione potremo fare tranquillamente la nostra partita». Roseto non dev’essere più considerata una sorpresa. «Sono assolutamente d’accordo. Squadra pericolosissima, panchina lunga, sono in fiducia, giocheranno in un palazzo sold out con una tifoseria che ci detesta. Aspettiamoci allora una partita estremamente dura».

Dalla De’ Longhi ci aspettiamo una pronta reazione. «Abbiamo già analizzato i nostri errori per cancellare al più presto questa prestazione insufficiente; ad ogni modo siamo a cinque successi in sette gare, non credo sia opportuno fare degli allarmismi però certo, la reazione da parte nostra bisognerà mostrarla immediatamente». Qualcuna di queste tre trasferte dovrete pur vincerla… «Naturale, perché sia una serie soddisfacente qualcuna bisogna portarla a casa, finire 0-3 non accontenterebbe nessuno, noi in primis. Noi comunque ci proveremo».

I fioi al talent. Una dozzina dei Fioi dea Sud saranno domani alle 21 al PalaRadicchio di Rio San Martino, in occasione del Rio’s Got talent benefico presentato da Luca Pinzi con l’esibizione di una quindicina di artisti. I tifosi canteranno gli inni per sostenere la Fondazione Altre Parole, che opera negli ospedali per l’umanizzazione delle cure oncologiche, presieduta dal trevigiano ed ex primario Fernando Gaion. I Fioi all’inizio saranno special guest, poi spazio a cantanti, artisti di strada, maghi, cabarettisti e poeti.

I commenti dei lettori