Playoff e playout: ecco il regolamento

Calcio serie D. Il primo turno per la promozione il 17 maggio tra quarta e quinta

Svelato il regolamento relativo ai playoff e playout della serie D 2014/15, con novità su entrambi i fronti.

Playoff. Il primo turno (17 maggio 2015) quest’anno prevede solo l’abbinamento tra quarta e quinta in classifica: gara di sola andata che si giocherà in casa della meglio piazzata e - altra novità - a prescindere dal distacco di punti tra le due squadre (in caso di pareggio al 90’, si va ai supplementari; se il pareggio persiste, passa chi è arrivato quarto). Due precisazioni: in caso di parità di punti, per stabilire la griglia playoff si valuterà la classifica avulsa. Inoltre, se il Ripa Fenadora continuasse il percorso in Coppa Italia (è a quarti di finale) e si piazzasse anche tra le prime cinque in campionato, il suo posto nella post season verrebbe preso dalla sesta. Il secondo turno playoff (20/5) si gioca tra la terza classificata (sul suo campo) e la vincente del primo turno. Nel terzo turno (24/5) entra in scena la vice capolista, che riceve la vincente del secondo turno. Il meccanismo si snoderà fino al settimo turno coinvolgendo le compagini degli altri gironi, per poi stilare la graduatoria di merito per l’eventuale ammissione in Lega Pro.

Playout. La struttura è in linea con la passata stagione, ma è stato ridotto da 9 a 7 punti il distacco massimo per poter disputare il playout. Premesso che la penultima e l’ultima classificata retrocedono subito in Eccellenza, gli abbinamenti playout sono sestultima-terzultima e quintultima-quartultima: gare di sola andata in casa della squadra meglio piazzata (se al 90’ finisce in pareggio, si va ai supplementari; se il pareggio persiste, retrocede la formazione con il peggior piazzamento). Se però tra sestultima e terzultima c’è un distacco pari o superiore a 8 punti, il playout non si disputa e la terzultima retrocede direttamente: idem tra quintultima e quartultima. In caso di parità di punti al penultimo posto, sarà necessario uno spareggio per stabilire chi va ai playout e chi retrocede. In caso invece di parità al sestultimo posto, si valuterà la classifica avulsa per definire chi si salva e chi va ai playout.

Alberto Zamprogno

Video del giorno

Chies neosindaco di Conegliano: "Abbiamo rovesciato il pronostico"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi