In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Alpe Adria nel segno dei paesi nordici

La Orienteering Cup sul Cansiglio al finlandese Taivainen e alla svedese Billstam

1 minuto di lettura

Alpe Adria Orienteering Cup 2014: un successo organizzativo. Così la Fiso, Federazione Nazionale Orienteering, ha definito la manifestazione internazionale organizzata dal Club Orienteering di Tarzo conclusasi nel Cansiglio. Un elogio molto gradito dall’operoso club del trevigiano per mesi alacremente al lavoro per garantire la riuscita di un evento senza uguali grazie alla capacità di coinvolgimento che ha coagulato la collaborazione fattiva di Enti e Associazioni e privati arrivando a registrare numeri da record.

Tra gli iscritti, oltre 2000, si sono potuti annoverare 14 Land sui 17 appartenenti ad Alpe Adria con un minimo di 15 atleti per regione, circa 30 diverse nazioni, tanti campioni mondiali provenienti da ogni angolo del mondo: dalla Russia all’Australia, dal Canada all’Ucraina, dalla nuova Zelanda, Cina, Giappone, Usa, Brasile, Sud Africa e persino Corea del Nord. Tantissimi gli europei.

Alpe Adria ha visto la partecipazione di 14 rappresentative regionali europee che si sono disputate il titolo 2014 su tre delle quattro gare: la long di venerdì 27, la relay di sabato 28 e la middle di domenica 29 giugno. Sabato pomeriggio a Conegliano c'è stata invece una prova del Trofeo Nazionale Centri Storici, che grazie alla vicinanza con i mondiali ha visto la partecipazione dei più forti atleti del mondo di questa specialità.

Vincitore della gara long è stato nella M Élite il finlandese Olli-Markus Taivainen, mentre nella W Elite la svedese Annika Billstam. Nella staffetta di sabato mattina doppia vittoria per il Team australiano: sul podio Simon Uppil, Lachlan Dow e Julian Dent per la M21 e Vanessa Round, Jasmine Neve e Hanny Allston per la W21. Sabato pomeriggio alla Sprint di Conegliano il primo posto élite maschile è stato conquistato dal neozelandese Tim Robertson. A un soffio dal podio l'italiano Marco Seppi del Cus Bologna, arrivato quarto a tre secondi dal terzo. Nella W Senior si è aggiudicata la vittoria l'australiana Hanny Allston (già premiata la mattina nella relay insieme alle sue compagne di staffetta).Domenica mattina la gara middle, valevole anche come Coppa Italia, ha assegnato il podio maschile M21 al finlandese Olli-Markus Taivainen e il podio femminile M21 a Lizzie Ingham (Nuova Zelanda).

Nella classifica Alpe Adria il terzo posto è stato conquistato dal Team Slovenia, il secondo dal Team italiano del Trentino Alto Adige: vincitore assoluto lo Steiermark (Austria).

I commenti dei lettori