Contenuto riservato agli abbonati

L’investitore di Mestre è tornato a casa. Il giudice: arresti domiciliari per Crozzolin

Via Dante nel punto dove è accaduta la tragedia

Il 36enne non ha risposto davanti al giudice. Attraverso il suo avvocato si è detto disperato per quanto accaduto

MESTRE. La procura aveva chiesto che restasse in carcere ma Alberto Crozzolin, il 36enne che domenica pomeriggio sotto l’effetto di cocaina ha investito e ucciso il 24enne del Mali Keoule Dembele, da ieri è tornato nella sua casa di Roncade (Treviso), agli arresti domiciliari. La decisione è stata presa ieri mattina, durante la convalida dell’arresto, dal giudice per le indagini preliminari Luca Marini che ha quindi rilevato concreti elementi relativi alla possibilità di reiterazione del fatto in considerazione dei precedenti dell’indagato e all’uso di sostanze stupefacenti ma che ha ritenuto più idonea la misura degli arresti domiciliari rispetto alla detenzione in carcere.

Video del giorno

Briatore: "Noi abbiamo fatto l'upgrade della pizza". Sorbillo: "Lo rispetto, ma è buona anche quella di 5 euro"

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi