Senza Green pass in Veneto sarà corsa al tampone. Gratis solo per chi ha pazienza. Ecco la guida tra indirizzi e prezzi.

Da venerdì il lasciapassare servirà per entrare nei luoghi di aggregazione, ma ce l’hanno “appena” 2,9 milioni di veneti

VENEZIA. Dopo la corsa al tampone e la corsa al vaccino, ora in Veneto è corsa al Green pass, il lasciapassare che sarà fondamentale da venerdì prossimo per entrare nei bar e nei ristoranti al chiuso, per andare al cinema, in palestra, in piscina, a teatro e allo stadio. Per il momento, vi hanno diritto quasi 2, 9 milioni di veneti, vale a dire quanti sono stati sottoposti ad almeno una dose di vaccino contro il Covid (oltre a chi ha la certificazione di avvenuta malattia).

Ma non solo: per ottenerlo, è possibile scegliere anche la carta del tampone. Ossia, esibire l’esito negativo del test eseguito nelle precedenti 48 ore. Certo, non è una scelta particolarmente economica, considerando che alcuni laboratori fanno pagare il molecolare a peso d’oro, raggiungendo i 110 euro a test. Ma ci sono soluzioni decisamente più convenienti, percorribili anche con il portafogli chiuso. Basta munirsi di una buona dose di pazienza.

TAMPONI GRATUITI

Sono gratuiti i punti tampone di tutte le Usl del Veneto: è sufficiente presentarsi all’ingresso, anche senza impegnativa, e attendere. Nell’Usl 6 padovana sono 7, sono 5 nell’Usl 2 trevigiana, sono ben 16 nell’Usl 3 veneziana, a cui se ne aggiungono tre nel Veneto orientale. Alcuni sono riservati ai minori di 14 anni, per altri è consigliata la prenotazione, pur non obbligatoria. Indicazioni e orari possono essere consultati nel sito della Regione. I veneziani hanno poi a disposizione anche il servizio gratuito offerto dalla Croce rossa, con un punto tamponi alla stazione Santa Lucia.

FARMACIE E AEROPORTI

Chi è disposto a spendere, se questo significa accorciare i tempi, può trovare una buona soluzione nelle farmacie. Qui il tampone continua a essere a pagamento (costa 22 euro) e, per esservi sottoposti, bisognerebbe portare con sé la prenotazione, anche se sono in molti ad accettare le richieste “last minute”. Il servizio può essere fondamentale per i viaggiatori, per questo è estremamente variegata l’offerta dell’aeroporto Marco Polo. Le persone in partenza potranno essere sottoposte al tampone rapido (costo: 35 euro) o molecolare (100 euro) direttamente al terminal dello scalo.

Chi preferisce, potrà optare per la modalità drive-in: sempre 35 euro per il test rapido, che diventano 110 invece per il molecolare. Ma c’è persino il 2x1: 130 euro per rapido e molecolare, possibilmente a due persone diverse. È consigliata la prenotazione. Sono più fortunati i viaggiatori in arrivo a Venezia, i quali invece potranno essere sottoposti al test gratuitamente, direttamente in aeroporto. E lo stesso avviene a Treviso, per le persone che atterrano al Canova, avendo pure diritto al tampone senza pagare. L’obiettivo, evidentemente, è quello di individuare immediatamente le eventuali infezioni contratte all’estero. Procedura che è vivamente consigliata dalla Regione.

LABORATORI PRIVATI

Da venerdì, l’esito negativo del test sarà necessario anche semplicemente per andare al bar e al ristorante (al chiuso), per partecipare a concerti, gare sportive, per andare al cinema e nei musei. In pratica, per prendere parte a qualsiasi occasione di aggregazione. E, considerando le code anche di diverse ore per sottoporsi gratuitamente all’agognato tampone, saranno in molti a rivolgersi ai laboratori privati, il cui lavoro è ovviamente a pagamento, e non con prezzi calmierati come lo sono quelli delle farmacie. Qualche esempio senza alcuna pretesa di completezza.

Nei laboratori del gruppo Synlab –che si trovano a Padova e, nel Veneziano, a Chioggia e a Cavarzere – il tampone molecolare costa ad esempio 50 euro. Al centro medico San Luca, sempre a Padova, il prezzo è di 25 euro per il solo test rapido. Al centro medico Serena, il tampone rapido costa 35 euro, mentre il molecolare ha un prezzo di 82 euro. Passando a Mestre, il policlinico San Marco fa pagare 60 euro il tampone molecolare. A Treviso, nel laboratorio Bios, il prezzo è di 26 euro per il test antigenico. Nel laboratorio del Centro di medicina, a Villorba, si spendono 28 euro per i test rapidi con metodo in fluorescenza e immunocromatografico, 45 euro per i rapidi di terza generazione e 80 euro per i molecolari. Infine, a Belluno Medica il costo è di 80 euro per il tampone molecolare.

Video del giorno

Nirvana, Nevermind compie 30 anni e i fan festeggiano sui social: "Fu un colpo di fulmine"

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi