Federica Pellegrini è settima nella sua ultima finale: “E’ stato un bel viaggio, me la sono goduta”

La medaglia d'oro è stata vinta dall'australiana Ariarne Titmus. Federica Pellegrini ha chiuso in 1'55''91, distante 2 secondi e 41 decimi dall'australiana. A fine gara l’annuncio della love story con il suo allenatore

Federica Pellegrini ha chiuso al settimo posto la sua ultima finale olimpica dei 200 stile libero. L'azzurra è finora l'unica nuotatrice ad aver conquistato la qualificazione a cinque finali olimpiche nella stessa distanza.

La medaglia d'oro è stata vinta dall'australiana Ariarne Titmus, che ha così bissato la vittoria dei 400 stile libero. Federica Pellegrini ha chiuso in 1'55''91, distante 2 secondi e 41 decimi dall'australiana.

 "E' stato un bel viaggio, tanti anni di bracciate: me la sono goduta dall'inizio alla fine". Federica Pellegrini prova a non piangere, ma non riesce a trattenere le lacrime dopo il settimo posto nella finale dei 200 stile, "l'ultima della mia carriera". "Tra pochi giorni faro' 33 anni, è il momento piu' giusto ha detto a RaiSport -: ringrazio tutti quelli che mi hanno tifato e si sono svegliati di notte per seguirmi dall'Italia.

 "Se non ci fosse stato Matteo probabilmente avrei smesso qualche anno fa". Federica Pellegrini ufficializza la love story con l'allenatore Matteo Giunta dopo la finale dei 200 stile libero.

"E' stato un grandissimo allenatore ed un compagno di vita speciale, spero lo sarà anche in futuro -ha detto al Pellegrini al Tg1-. La priorità era tenere l'immagine dell'allenatore e dell'atleta separati e siamo stati bravi molto in questo. E' stata una persona fondamentale, una delle più importanti in questo percorso sia umano che sportivo". 

"Ho tantissime cose da fare adesso". Così Federica dopo la finale dei 200 stile libero, la sua gara. La campionessa azzurra dice addio al nuoto a livello internazionale con la sua ultima finale olimpica dei 200 stile libero. "Mentre nuotavo, anche se non si vedeva, avevo il sorriso. Quando ho toccato ho detto: bene adesso è finito tutto. Lascio una squadra che non è mai stata così forte. Da giovane dicevo che a 24 anni avrei smesso, poi a 28, invece ne sono passati altre cinque...", racconta la Pellegrini che ora ha tanti progetti. "Prima di tutto voglio tornare a casa visto che mi stanno aspettando tutti, festeggiare il mio compleanno perché 33 anni é un'età importante, poi ci dobbiamo far votare dagli atleti per il Cio, a settembre, si spera anche novembre ci sarà la Isl a Napoli, e poi uscirà un docufilm, ho in progetto un libro, e poi ci sono le registrazioni di Italia's got talent".

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi