Mascherine al chiuso anche per i vaccinati: gli americani tornano indietro

La variante Delta prevalente anche negli Usa. E il Cdc corre ai ripari
1 minuti di lettura

Quando già gli americani pensavano di poterne fare a meno, è arrivata la variante Delta a scombussolare i giochi. E poiché ormai è prevalente praticamente in tutto il mondo e contagia con velocità e facilità impressionanti, ecco che il Cdc (Center for disease control and prevention, il centro per il controllo e la prevenzione delle malattie) americano fa marcia indietro sulla decisione presa appena due mesi fa: anche i completamente vaccinati dovranno rimettere le mascherine quando si trovano nella maggior parte dei luoghi chiusi. E il motivo è che Delta sembra colpire anche i vaccinati, sebbene non tanto da farli ammalare gravemente o farli finire in ospedale.

La decisione era stata data per imminente dalla Cnn, dopo l'incontro delle autorità sanitarie sabato notte, convocate per discutere appunto il dilagare di Delta. "Ottima scelta - ha commentato Celine Gounder, specialista in Malattie infettive del Bellevue Hospital Center di New York - basata su quello che stiamo imparando dall'abilità che ha Delta di provocare infezioni: è un passo verso la giusta direzione".

A maggio il Cdc aveva dato il permesso ai completamente vaccinati di togliere la mascherine al chiuso e raccomandato invece ai non vaccinati di continuare a indossarla. Decisione questa criticata aspramente da molti esperti, per i quali era prematuro togliere la mascherina considerata l'alta percentuale di persone non vaccinate nel paese. Ma la direttrice del Cdc, Rochelle Walensky, aveva risposto citando due fattori significativi: erano pochi i vaccinati che si infettavano con il virus e la trasmissione era inoltre molto rara. Inoltre il vaccino si era dimostrato efficace contro tutte le varianti conosciute. A supportare la tesi i dati arrivati dopo qualche giorno da un grande studio che dimostrava come i vaccini a mRNA di Pfizer-BioNTech e Moderna erano efficaci nel prevenire la malattia sintomatica del 94% in chi aveva fatto le due dosi e dell'82 in chi ne aveva fatta solo una.

Ma poi è arrivata la valanga Delta, negli Stati Uniti come nel resto del mondo, e tutto è cambiato. E poiché anche tra chi è completamente immunizzato ci sono numerose infezioni il timore è che la variante possa essere in grado di infrangere la barriera del vaccino. La cosa non è ancora accaduta ma il timore che il virus possa riuscire a far ammalare c'è. Ed è per questo che si è deciso di tornare a misure più restrittive. Un passo indietro che dovrebbe farci pensare.