Covid: mascherine all'aperto sì o no. Il parere degli esperti

E' sicuro non indossare la mascherina all’aperto una volta raggiunta la percentuale del 50% di persone vaccinate? Ecco le opzioni in campo
1 minuti di lettura

Secondo il Cdc americano, il centro nazionale per il controllo delle malattie, se si rispetta la distanza si potrebbe stare anche senza mascherina all’aperto. In Italia la normativa vigente prevede l’obbligo di indossarla anche all’aperto, fatta eccezione per alcune categorie e per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente.

Coronavirus, mascherina all'aperto sì o no? Il parere degli esperti

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ipotizza di poter togliere le mascherine all’aperto quando verranno raggiunti i 30 milioni di persone con almeno una dose di vaccino. Intanto il dibattito è aperto, sebbene la maggior parte degli esperti siano concordi sul fatto che, se si rispetta la distanza, e dunque non si creano assembramenti, la mascherina all’aperto si possa togliere.

Giovanni Maga, direttore del laboratorio di Virologia Molecolare presso l'Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Pavia e Roberto Cauda, ordinario di Malattie infettive all’Università Cattolica e direttore dell’Unità di malattie infettive del Policlinico Agostino Gemelli di Roma, definiscono la loro posizione sulla questione. Il disaccordo, eventualmente, è sulla questione del sentirsi più tranquilli o meno nel non indossare la mascherina all’aperto una volta raggiunta la percentuale del 50% di persone vaccinate. Sia il virologo che l’infettivologo ci tengono però a sottolineare che, in ogni caso, è necessario continuare a rispettare il distanziamento e che è importante continuare a lavare e disinfettare le mani. Prudenza e responsabilità restano dunque le parole chiave.

a cura di Eleonora Giovinazzo