In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Treviso, fermato il truffatore che si fingeva avvocato

Denunciato dalla polizia un rumeno di 50 anni. Si presentava come “avvocato Zuin” e diceva di essere rimasto chiuso fuori casa, chiedendo soldi. Sei episodi in città, truffe anche nel Veneziano

Diego Bortolotto
1 minuto di lettura

Un sopralluogo della polizia a Treviso

 

La polizia ha identificato il truffatore che, presentandosi spesso come “avvocato Zuin”, simulando di essere rimasto chiuso fuori casa, ha raggirato almeno sei cittadini di Treviso. Altri episodi simili si erano verificati in provincia di Venezia. Denunciato per truffa continuata e violazione di domicilio, un cinquantenne rumeno. Si faceva dare somme variabili, dai 20 ai 60 euro, giustificando la richiesta con la necessità di dover saldare l’intervento del fabbro per cambiare la serratura. Era ben vestito, aveva una buona parlantina e sapere rendere credibile il suo racconto inventato. «Sono l’avvocato Zuin – diceva il truffatore, che suonava ai campanelli –, sono un vostro nuovo vicino di casa. Ho dimenticato le chiavi dentro l’appartamento e sono rimasto chiuso fuori, se potete darmi un aiuto, perché devo adesso pagare il fabbro».

L’indagine della polizia ha permesso di rintracciare il rumeno. «L’allarme suscitato nei cittadini dal finto avvocato, anche in considerazione dei filmati girati dalle vittime e diffusi sui social network – ricordano dalla Questura di Treviso - ha destato interesse anche nei media locali e nazionali, che hanno attribuito al presunto truffatore l’appellativo di mago delle truffe. Nella sola città di Treviso sono stati accertati sei episodi e, in un caso, il presunto autore si è addirittura presentato scalzo al cospetto dei truffati pur di convincerli ad ottenere le somme di denaro».

I commenti dei lettori