Contenuto riservato agli abbonati

Fare il bagno nei fiumi e nei torrenti, le otto cose che bisogna assolutamente sapere

Dai pericolosissimi sifoni all’aumento improvviso di portata, dalle «sabbie mobili» sul fondo al rischio di shock termico, ecco un vademecum per evitare incidenti e tragedie

L’acqua fa paura. Sempre. E se non è così, è sbagliato. Perché gli elementi bisogna conoscerli. C’è una paura istintiva verso il fuoco, ma l’acqua no. Non sempre, perlomeno. Perché spesso appare tranquilla, placida. Nasconde le sue insidie. I gorghi, i buchi, le inversioni di corrente, le “acque morte” che in realtà non lo sono. Ma poi può succedere anche l’imponderabile: ad esempio, un rilascio che improvvisamente aumenti la portata di un corso d’acqua, in maniera anche significativa.

Video.

Video del giorno

Briatore: "Noi abbiamo fatto l'upgrade della pizza". Sorbillo: "Lo rispetto, ma è buona anche quella di 5 euro"

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi