Contenuto riservato agli abbonati

Molestie all’Adunata, Capuozzo: «Qualcuno vuole scalfire l’immagine perfetta degli alpini. Manca senso della misura»

Parla il giornalista Toni Capuozzo direttore di “Alpin jo, mame!”. «L’Ana ha risposto con fermezza comportandosi da padre severo»

UDINE.«Qualcuno vuole scalfire l’immagine troppo perfetta degli alpini: non credo sia casuale ciò che sta avvenendo». Toni Capuozzo parla del polverone alzatosi attorno alle penne nere dopo i presunti casi di molestie durante la recente adunata nazionale di Rimini. Lo fa con il consueto stile da giornalista-osservatore che sa andare oltre l’apparenza, e con cognizione di causa, lui che di adunate ne ha vissute parecchie, e che oggi è il direttore responsabile della rivista “Alpin jo, mame!”.

Capuozzo,

Video del giorno

Renzi alla scuola politica della Lega, lo stupore di Salvini con i cronisti: "Non lo sapevo!"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi