Contenuto riservato agli abbonati

Attacco hacker, il capo della Procura di Padova: «La Usl, se accusata, avrebbe dalla sua parte l’assoluta imprevedibilità»

La sede dell'Usl 6 in via degli Scrovegni a Padova

Il capo della Procura di Padova Cappelleri: «Difficile immaginare cause contro l’azienda, ma potrebbe esserci un’azione collettiva. Per gli autori del ricatto si può ipotizzare la tentata estorsione»

PADOVA. Oltre novemila file contenenti dati sensibili sulla salute dei padovani resi disponibili sul web da un’organizzazione di hacker.

Con questa ulteriore azione, il gruppo di cyber criminali ha aggravato ulteriormente il disagio dei padovani che dopo essere stati costretti a fare i conti con il blocco dei servizi nei primi giorni di dicembre e una lenta ripresa a singhiozzo, ora devono assistere alla pubblicazione delle loro cartelle cliniche in mezzo a una serie di altri file di riunioni ed elenchi di medici non vaccinati.

Ma

Video del giorno

Battiato, un anno dopo: un ensemble di violini dal Veneto nella sua Milo

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi