Contenuto riservato agli abbonati

Elezioni venete. La versione ufficiale e le paure della Lega. «La leadership di Zaia non è scalfita, nel locale conta la storia delle persone»

FOTOPIRAN

Alberto Stefani, segretario regionale della Lega, analizza la sconfitta ai ballottaggi. «Entro l’anno il congresso in Veneto: bene Peghin su Padova, e con Tosi a Verona si dialoga»

PADOVA. Lancio Ansa delle 17.42: Conegliano, perde candidato vicino a Zaia. Email delle 17.34 dall’Ufficio stampa della Regione veneto: annullato il punto stampa di martedì del presidente. I due fatti non saranno sicuramente uno conseguenza dell’altro, ma se messi in fila possono fornire qualche suggestione per comprendere quale sia lo stato d’animo del governatore Luca Zaia, l’uomo del 76%, la pietra angolare dello Zaiastan, neologismo coniato l’indomani del trionfo elettorale in Veneto e spiegato con dovizia di particolari dal professor Michele Cortelazzo su Treccani.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Portuale di Trieste manifestava contro il Green Pass, ora è intubato: "Ho i polmoni distrutti"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi