Contenuto riservato agli abbonati

«Scenari senza confini»: tutto sulla nuova stagione del Teatro Stabile del Veneto, la prima firmata da Giorgio Ferrara

serena pea

Si torna in sala con Green Pass, mascherina e distanziamento. Il nuovo direttore artistico presenta tredici spettacoli con sei debutti in prima nazionale  e quattro coproduzioni internazionali. Tutti gli spettacoli tra Padova, Venezia e Treviso

VENEZIA. Con lo sguardo aperto sul mondo e il cuore saldo nelle radici della propria tradizione. Così il Teatro Stabile del Veneto si affaccia all’inizio della stagione 2021/2022 che segna l’avvio di un nuovo corso pieno di rinnovato entusiasmo e di speranze per una completa ripresa delle attività.

Con il direttore artistico Giorgio Ferrara la stagione 21/22 apre a nuovi scenari senza confini con l’obiettivo di presentare il Teatro Stabile del Veneto nei suoi tre palcoscenici, il Verdi a Padova, il Goldoni a Venezia e il Mario Del Monaco a Treviso, come un’unica piattaforma culturale veneta capace di inserirsi e dialogare nel panorama teatrale italiano e internazionale.

Attraverso

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Il primo prototipo di una moto elettrica per esplorare la Luna

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi