Ammazza la figlia in strada il giorno del suo compleanno e si uccide: omicidio-suicidio a Padova

Tragedia familiare a Rubano, un uomo di 88 anni ha ucciso a colpi di pistola figlia sessantenne. Il delitto è avvenuto al culmine di una lite davanti al cancello dell'abitazione dove viveva la donna. Motivi forse legati a vecchie ruggini economiche col marito della donna

PADOVA. Ammazza la figlia a colpi di pistola e poi si toglie la vita con la stessa arma. Tragedia in via Palù a Sarmeola di Rubano poco le 12.30 di oggi, venerdì 17 settembre.

Stellio Cerqueni, nato in Serbia nel 1933 e residente a Monfalcone (GO), ha ucciso la figlia Dorjana, nata anche lei in Serbia nel 1961 (oggi era il suo compleanno), residente a Sarmeola di Rubano, in via Palù, dove è avvenuto il fatto.

Rubano, ammazza la figlia e si uccide: ecco il luogo dell'omicidio-suicidio

L’uomo avrebbe raggiunto la figlia e le avrebbe sparato con una pistola che ha rivolto, subito dopo, verso di sé per togliersi la vita. A dare l’allarme è stata una passante. Rilievi tecnici in atto da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Padova. Indagini in corso per definire i contorni della tragedia e i motivi che l’hanno generata.

Secondo gli investigatori, le acredini tra i due sono di lunghissima data. Padre e figlia non si vedevano da tempo. L’uomo ha freddato la donna con due colpi e poi si è sparato al petto.

Stellio Cerqueni

Il movente del delitto potrebbe essere legato a vecchie acredini tra Stellio, l'omicida, e Galdino, il marito di Dorjana. I due nel 1980 avevano aperto in società un supermercato a Cervignano del Friuli che vendeva anche mobilio. Gli affari però andarono male e dopo pochi anni il supermercato venne chiuso. Tra i due ci fu una lunga diatriba economica. Successivamente Dorjana ha sposato proprio l'ex socio di suo padre, un fatto che il genitore non ha mai del tutto accettato.

Dorjana Cerqueni

Il genero era rimasto vedovo, con tre figli, e con Doriana ne ha avuto un altro. La donna a Rubano gestiva un mobilificio. Al momento del delitto, in casa con lei c'era uno dei figli del marito, di 50 anni. L'arma rinvenuta sul luogo del doppio delitto, è stata sottoposta a sequestro. Le due salme sono state portate all'obitorio dell'ospedale civile di Padova, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il coraggio della madre elefantessa: per difendere il cucciolo calpesta a morte un coccodrillo

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi