Contenuto riservato agli abbonati

Zaia “imbrogliato” dal candidato avversario: si fa la foto con lui e la pubblica. Ma non era quello della Lega

Simone Taschin accanto a Luca Zaia

Campolongo, la polemica scoppia per uno scatto diffuso da Taschin. Tomaello: «Immagine ingannevole, il Carroccio non lo sostiene»

CAMPOLONGO. Il candidato sindaco di Progetto Civico, a Campolongo, l’avvocato Simone Taschin, si fa una foto accanto al presidente della Regione Luca Zaia e la posta su facebook facendo scoppiare la polemica in seno alle forze del centrodestra. Tanto che la Lega, con il segretario provinciale Andrea Tomaello, ribadisce che il candidato sindaco sostenuto dalla Lega, e da tutto il centrodestra, non è Taschin ma l’attuale assessore Mattia Gastaldi (in quota Fratelli D’Italia).

Taschin da parte sua ribadisce che sia Zaia che il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro gli hanno fatto gli auguri per la competizione elettorale. Competizione in cui corre per il centrosinistra la ex farmacista del paese Elena Casalicchio.

«A seguito della foto pubblicata dal candidato sindaco di Campolongo Maggiore Taschin nei giorni scorsi», spiega il segretario della Lega provinciale Andrea Tomaello, «voglio precisare che il Presidente Zaia e la Lega sostengono unicamente la lista “Avanti Insieme” del candidato sindaco Mattia Gastaldi. La foto è ingannevole ed è stata scattata in occasione di un’inaugurazione pubblica del ponte di Rialto a Venezia, a cui io stesso ho partecipato assieme al Presidente Zaia, e non si riferisce minimamente a campagne elettorali o a possibili sostegni del candidato Taschin. Ribadisco ancora una volta che la Lega sostiene unicamente il candidato sindaco Gastaldi e i relativi candidati consiglieri leghisti».

Da parte sua Taschin racconta la sua versione dei fatti. «Ho incontrato Zaia e anche Brugnaro a Venezia», dice Taschin, ho parlato loro della mia lista e della mia candidatura, Zaia mi ha fatto gli auguri e si è augurato che la gente vada a votare mentre Brugnaro invece ha detto che è importante che i giovani si mettano in gioco alle elezioni. Nessuno ha voluto attribuire a Zaia più di quello che ha detto. Nessun intento ingannevole su quelle foto. Ritengo Zaia anche il mio presidente in Veneto. La mia fra le tre in lizza è l’unica lista veramente civica a Campolongo».

Non è la prima volta che a Campolongo nell’area in qualche modo riconducibile al centrodestra scoppiano divisioni e polemiche. Qualche mese fa, per esempio, aveva annunciato la sua candidatura l’attuale vicesindaca della Lega, Serena Universi. Poi Universi ha lasciato cadere la candidatura a sindaco e ora è candidata consigliera nella lista che sostiene Mattia Gastaldi.

Video del giorno

Eleonora Pedron: ecco perché a quasi quarant'anni ho deciso di laurearmi

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi