Treni, attenzione che da domenica scatta l’orario estivo. Ecco tutte le novità

TrenItalia farà circolare decine di autobus verso le località turistiche e di vacanza. Novità anche sulle lunghe percorrenze, più Frecce verso il Sud e il Piemonte

VENEZIAIl nuovo orario estivo di TrenItalia/Fs entrerà in vigore domenica. Un orario innovativo per tutte le regioni della penisola, specialmente per quelle a grande vocazione turistica. Anche per il Veneto e per l’intero Nordest è prevista una valanga di nuovi treni e di nuovi bus, che porteranno sia gli italiani che i turisti stranieri con una maggiore frequenza e comodità direttamente alle località, sia di mare che di montagna, ed alle città d’arte dove andranno trascorrere le vacanze.

Innanzi tutto nel nuovo orario è confermato il ripristino delle 12 Frecce Rosse che hanno ripreso a circolare il 5 giugno, tra cui altre due Frecce Venezia-Roma-Napoli, il Venezia-Torino delle 8.18 da Santa Lucia e da Padova alle 8.48 e il Venezia-Padova-Roma-Fiumicino.

Per le lunghe percorrenze la novità è che con il nuovo orario estivo riparte anche la Freccia Bianca del pomeriggio, che da Venezia termina a Lecce, via Padova, Rimini, Foggia e Bari. Sempre per le lunghe percorrenze, i veneti sono interessati anche alla prima Freccia notturna introdotta in Italia sul percorso Milano-Reggio Calabria. Un treno che si può prendere anche a Bologna, dove passa intorno alle 23 visto che parte dalla città della Madonnina alle 21.20 per arrivare a Reggio alle 8.03.

A livello regionale, invece, una delle novità è che, dopo tanto tempo, sono state istituite 15 corse dirette tra Venezia e Belluno senza effettuare cambi a Conegliano.

Diversa, invece, la situazione per i veneziani, i padovani e i trevigiani, che da domenica dovranno andare a Calalzo. Per tutti il viaggio in treno finirà a Ponte nelle Alpi perché la linea per Calalzo di Cadore resterà chiusa per lavori che dureranno tutta l’estate.

Il nuovo orario porterà anche tantissimi nuovi bus di lusso, che potranno essere utilizzati con biglietto di TrenItalia. Partiranno da Venezia/Mestre per Jesolo, Caorle, Bibione e Lignano Sabbiadoro ed anche per l’Acquapark di Noale, da Padova per Sottomarina di Chioggia, da Desenzano del Garda per Sirmione, da Calalzo per Cortina, Auronzo, Misurina e le Tre Cime di Lavaredo e da Verona Porta Nuova per Madonna di Campiglio.

Da Mestre i collegamenti su gomma, targati TrenItalia, saranno addirittura 65 al giorno, naturalmente tra andata e ritorno. Potenziati, nei giorni festivi, anche i collegamenti tra Venezia e Mantova via Padova e Verona Porta Nuova.

In pratica, come hanno spiegato ieri Sabrina De Filippis, della Divisione regionale passeggeri e Paolo Attanasio, delle Lunghe percorrenze, TrenItalia, all’inizio della stagione delle vacanze sono stati privilegiati - anche in Veneto - i collegamenti con le più note località turistiche, sia quelle sul mare che in montagna.

E non è finita. Come scritto sul sito di TrenItalia, per favorire le vacanze all’interno del territorio, specialmente nei week end, sono previsti sconti a vario titolo sugli abbonamenti periodici sia per i singoli viaggiatori e sia per tutta la famiglia, così come ci saranno convenzioni treno+ingresso per sconti su alcune attrazioni.

Tornando alle Frecce bisogna anche ricordare che, almeno per il momento, non è stata ripristinata la Freccia Rossa tra Venezia e Bolzano, via Padova e Verona, ma, in compenso, da domenica tornerà la Freccia tra Bolzano e Milano Centrale via Trento e Verona.

Le Frecce continueranno a viaggiare con la capienza al 50% e con un sistema di aerazione interna ancora più sicuro rispetto a quello attuale, perché nelle vetture saranno messi in funzione i nuovi filtri a grafene.

Video del giorno

Valvola di una pressa da 400 quintali devasta la strada a Treviso

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi