Zaia: Covid in calo, ci sono i presupposti per togliere il coprifuoco e allentare le restrizioni

Il presidente della Regione Veneto: la campagna vaccinale sta andando bene, dal 9 al 16 giugno avremo altre 80 mila dosi disponibili

VENEZIA. «Sono ore cruciali che viviamo nella speranza che qualcuno metta mano al coprifuoco. Non lo vedo più un tabù parlare dell’abolizione del coprifuoco». L’ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia parlando nel corso del consueto punto stampa alla sede regionale della Protezione civile. «Il coprifuoco rischia di diventare una coercizione della libertà personale perché dal punto di vista sanitario non è che uno sia più esposto alla notte. Si tratta del rispetto delle linee guida visto e considerato anche che abbiamo categorie economiche massacrate», spiega.

Numeri del Covid in netto calo in Veneto, anche la campagna vaccinale procede a buon ritmo e il presidente della Regione Luca Zaia si dice fiducioso. «Ad oggi abbiamo circa 2 mila posti liberi per la vaccinazione e dal 9 al 16 giugno avremo altri 80mila nuovi posti, a quel punto se non vedremo tutti i posti occupati apriremo a tutti».

«Il fatto è che ci mancano i vaccini - aggiunge Zaia - mediamente nelle prossime due settimane avremo 200mila dosi a settimana ma noi arriviamo anche a superare le 40mila dosi al giorno e poi per non essere costretti a chiudere i centri negli ultimi giorni della settimana cerchiamo di diluirli. Duecento mila vaccini per noi sono pochi, ci basterebbero per due giorni di vaccinazione intensa».

Zaia ha fornito le percentuali di vaccinati per ogni fascia di età: 97,4% degli ultraottantennim 83,7% dei 70-79 anni, 78% dei 60-69 anni, 65% dei 50-59 anni, 41% dei 40-49 anni (fra vaccinati e prenotati).

Un’altra novità in arrivo in Veneto: «Per il richiamo dei vaccini si potrà attendere 35 giorni anzichè 42 per motivi particolari». Lo annuncia il Presidente del Veneto Luca Zaia illustrando casi specifici come quelli della presenza ad un matrimonio.

Zaia ha anche informato che è stato approvato il primo tampone fai da te: il via libera riguarda «una ditta straniera, una multinazionale. «Si comprerà in farmacia o al supermercato - spiega - e il costo sarà abbordabile, di qualche euro».

Video del giorno

Sei tori in fuga lungo i binari a Roncade: due recuperati, quattro abbattuti

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi