Coronavirus in Veneto, la drammatica impennata dei positivi

Sfondato il tetto dei 130mila positivi dall'inizio della pandemia. Il report settimanale di Azienda Zero fotografa la situazione dei contagi provincia per provincia, eccolo

VENEZIA. Il Veneto sfonda oggi il tetto dei 130mila positivi dall'inizio della pandemia. Con i 2.660 casi registrati nelle ultime 24 ore il totale dei contagiati della regione sale a quota 130.076. Il bollettino riporta poi 76 nuovi decessi, dato che porta a 3.353 le morti complessive, mentre i casi attualmente positivi sono 75.138. Una situazione che preoccupa il Presidente Luca Zaia.

«Siamo in 'fascia 5' con tutte le province per i ricoveri - dice - e stiamo facendo un lavoro di divisione in fasi operative per l'organizzazione degli ospedali». Meno pressante la spinta dei malati più gravi. «Per le terapie intensive siamo in fase 4 - aggiunge - e stiamo utilizzando bene gli ospedali di comunità», ha aggiunto.

Anche la scuola resta un tema ancora da chiarire.

«Sentiamo dire che si vorrebbe riaprire la scuola il 9 dicembre - rileva -. È una leggenda metropolitana? Non so. Qualcuno ce lo dica». Per le Regioni c'è il problema dei trasporti, un tema «che coinvolge la scuola, la sanità, la protezione civile». «Vorremmo capire cosa succede con il Dpcm del 3 - conclude -. Non possiamo rinviare alla conferenza stampa o alla diretta Facebook».

Ecco l'infografica con i dati del nuovo report di Azienda Zero

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi