Veneti grandi lavoratori. Ma stipendi così così

I dati di Job Pricing ci piazzano solo all'ottavo posto fra le regioni italiane con una media di 28mila euro lordi annui pro capite. Fra le province venete svetta Verona, Padova penultima davanti a Belluno e superata da Rovigo
LA CLASSIFICA DELLE PROVINCE ITALIANE | LA TABELLA DELLE PROVINCE ITALIANE | INTERATTIVO: GIUSTO QUANTO GUADAGNI? | LA GUIDA COMPLETA

VENEZIA - I veneti? Grandi lavoratori, ma pagati così così. Se, infatti, nella confinante Lombardia, che guarda tutti dall'alto in basso, la retribuzione annua lorda (“ral”) è di 31.179 euro, il Veneto si piazza all'ottavo posto tra le regioni italiane con un dato davvero non esaltante: 28.803 euro lordi pro capite. Meglio di noi fanno tutte le altre realtà settentrionali (eccezion fatta per il Piemonte, attestato sul nono gradino con 28.428 euro). Il Trentino-Alto Adige strappa la seconda posizione con 30.803 euro, davanti all'Emilia-Romagna che conquista la medaglia di bronzo, in forza di una "ral" pari a 29.894 euro. A sorpresa s'inserisce al quarto posto il Lazio, dove la retribuzione annua lorda è di 29.615 euro. La quinta piazza spetta alla Valle d'Aosta (29.483 euro), la sesta al Friuli-Venezia Giulia (29.473), la settima tocca alla Liguria (29.259).

I dati si evincono dal Jp Geography Index, stilato dal sito Job Pricing (forte di 350.000 utenti), che, fra il 2014 e il 2015, ha messo sotto la lente la retribuzione media rilevata nelle 110 province italiane, prendendo come riferimento la sede di lavoro del dipendente (e non il domicilio). Le rilevazioni utilizzate per la graduatoria sono oltre 140.000.

La classifica delle province riflette, nelle posizioni di testa, la hit parade della regioni. In vetta figura, infatti, Milano, da sempre simbolo dell'Italia che produce (e l'Expo 2015 ne è stata la rappresentazione plastica), che s'installa in testa con una retribuzione annuale lorda di 34.508 euro (più di tremila euro rispetto alla media lombarda). La piazza d'onore va a Bolzano, con 32.897 euro, davanti a Genova, dove lo stipendio medio risulta pari a 31.404 euro (ovvero più di duemila euro in più della media della Liguria). Nella top ten figurano ben tre quattro province emiliano-romagnole: Parma (4° posto: 31.273 euro), Reggio Emilia (5° posto: 30.913), Ravenna (7° posto: 30.787), Bologna (9° posto: 30.436 euro). Capofila del Nordest è Trieste, che merita la sesta piazza a livello nazionale, grazie ad una “ral” media di 30.911.

La mappa con la classifica delle province venete: prima Verona

Per trovare la prima provincia veneta bisogna scendere al decimo posto, dove è attestata Verona, la cui retribuzione annuale lorda viene indicata in 30.207 euro (ovvero +4,9% rispetto alla media regionale). Presenta un segno positivo (+1,1%) rispetto al resto del Veneto, anche Vicenza (19°), dove la "ral" risulta di 29.119 euro (il che significa però, in busta paga, cinquemila euro in meno rispetto alla metropoli lombarda). Sotto la retribuzione media veneta (- 0,2%) è invece Treviso (25° piazza), che può contare su 28.734 euro lordi pro capite. A metà della classifica regionale staziona Venezia (37° posto), dove ci si accontenta di 28.013 euro (-2,7%). Ancora più giù finiscono Rovigo (41° posto) con 27.777 euro (-3,6% rispetto alla media regionale); Padova (43° posto) con 27.604 euro (-4,2%); Belluno (45° posto) con 27.575 euro.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Bengala Fire, l'appello al voto di Cornuda: "Facciamoli splendere fino alla vittoria"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi