In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Via Lourdes e dei Mille allagate

Conegliano, un fiume in casa

1 minuto di lettura
Strade allagate a Conegliano 
Scantinati allagati, strade chiuse alla viabilità con le onde alzate dai veicoli che riversavano l’acqua fin dentro alla abitazioni, in alcune case di via Lourdes il livello è arrivato ad un metro. Verso le 17 di ieri è scattato l’allarme, proseguito poi fino alla serata. Tra i punti critici per la viabilità cittadina via Matteotti, dove il sottopasso ferroviario è stato chiuso al traffico per circa un’ora. In un altro sottopasso ferroviario, quello della Ferrera a Conegliano sulla statale Pontebbana, un mezzo pesante è rimasto incastrato poiché si è formata la solita «piscina».

Un problema rimasto irrisolto in questi anni, quella zona della statale è continuamente a rischio ad ogni pioggia. La circolazione è andata completamente in tilt, con colonne di veicoli in entrambi i sensi di marcia. Sulla Pontebbana da Orsago fino a Susegana in tutto il pomeriggio di ieri si è formato un lungo serpentone di veicoli, ed in molti tratti si transitava a passo d’uomo. In città è rimasta bloccata l’area ad ovest verso il quartiere Dei Mille.

La stessa via Dei Mille nel tratto verso Santa Lucia era invasa da mezzo metro d’acqua, tanto che al passare delle autovetture le abitazioni adiacenti alla carreggiata venivano colpite da «onde anomale» con l’acqua che entrava all’interno delle stanze. Alcuni residenti hanno così bloccato la strada in attesa dell’arrivo dei mezzi di soccorso. «Qui c’è sempre questo problema e non viene risolto, i tombini s’intasano - si lamentano gli abitanti della -, però non si sono mai raggiunti i livelli di oggi». Numerose le chiamate al 115 e gli interventi dei vigili del fuoco che sono proseguiti per tutta la serata. Allagamenti si sono registrati nelle aree collinari ed a Scomigo, così come in via Generale Giardino in zona Monticella vi sono stati degli smottamenti. Oltre ai vigili del fuoco e polizia municipale, sono entrati all’opera i dipendenti del settore manutenzione del Comune di Conegliano ed i volontari della protezione dei Cavalieri dell’etere.
I commenti dei lettori