I due islamici intercettati "Facciamo saltare la diga di Tramonti"

Far saltare la diga di Tramonti, in Friuli. Di questo avevano discusso, intercettati, il marocchino Mohamed Essadeck, residente a Gaiarine, e il tunisino Miri Sghaier, residente a Manzano, espulsi dal ministro Maroni perché pericolosi «per la sicurezza nazionale». Per quella conversazione i due vennero indagati. Ma per la Procura di Trieste non andarono oltre le parole. Parole sufficienti però al ministro Maroni che, nelle cinquanta righe del decreto di espulsione, a proposito di Essadeck parla anche di attività di reclutamento per Al Qaeda.

Sovracosce di pollo al pesto rosso

Casa di Vita